Leclerc ad Imola ha sbagliato, ma l’avete visto l’errore ripreso dai tifosi? [VIDEO]

Charles Leclerc nel GP di Imola, non è riuscito ad andare oltre il sesto posto. Il ferrarista complice un grave errore, commesso nel ultimo quarto di gara, è andato in testacoda toccando con le slick appena montate, un cordolo ancora umido ed è uscito di strada urtando un muretto. L’incidente ha danneggiato parzialmente la vettura e gli ha fatto perdere quella che in quel momento, era una posizione da podio. Charles infatti, al momento dell’incidente occupava la terza posizione con un grosso vantaggio sugli inseguitori e per accontentare il pubblico, ha voluto rischiare qualcosina in più. Azzardo che però, gli è costato caro…

 

Ferrari
ANSA/SANNA

Dal sogno della doppietta Ferrari, all’incubo della rossa giù del podio. A Imola, la scuderia di Maranello esce con un pugno di sassi. Questa è stata la prima vera sconfitta della stagione, che deve far riflettere. L’olandese Max Verstappen ha dominato la gara dal primo all’ultimo giro, dopo essersi preso anche la pole nelle qualifiche del venerdì e la gara sprint tenutasi sabato. Protetto da Sergio Perez (secondo) Max è andato in fuga facendo vedere un ritmo insostenibile, vincendo come aveva dominato Leclerc a Melbourne.

La gara di Leclerc e Sainz

Il ferrarista Charles Leclerc è soltanto sesto. E gli è andata anche bene, considerando tutto, perché con la sua uscita di pista nell’inseguimento a Perez, nella lotta per il secondo posto, è finito a muro. Charles ha rischiato il secondo zero di giornata, dopo il triste zero di Carlos Sainz. Il secondo di fila per lo spagnolo, che, come nella gara tenutasi in Australia, è finito k.o. alla partenza a causa di un contatto con Daniel Ricciardo, giudicato dai commissari come un incidente di gara – probabilmente perché era il primo giro. Non ha funzionato nulla oggi per il Cavallino, a partire dallo start in cui Charles Leclerc è stato scavalcato anche dalla prima guida McLaren, Lando Norris.

Il bilancio

La Ferrari ha patito la superiorità della Red Bull molto più di quanto aveva previsto. In più, i piloti ci hanno messo il carico da novanta. E il risultato è che ora, nel campionato costruttori, la Red Bull è tornata a farsi sotto, mentre, in quello piloti, il margine di Leclerc è ancora piuttosto ampio. Ma è chiaro che ora la Ferrari deve rispondere adesso, alla prossima gara di Miami, in un circuito dove non si è mai corso prima.

Il video dell’incidente di Leclerc

Tornando al clamoroso video dell’incidente, possiamo vedere come Charles vada in testacoda, mentre tenta disperatamente di rimanere attaccato alla vettura di Peres, per poter provare, eventualmente più avanti, ad agguantare una seconda posizione, apparsa però decisamente fuori portata. Un azzardo decisamente fuori luogo, visto che la terza piazza era comunque un ottimo risultato, ma la voglia di far festeggiare i suoi tifosi, nel tracciato di casa era veramente troppa, ed il pilota monegasco, ha finito per sbagliare. Peccato…