Nicolò Zaniolo

Il talento non è acqua, anzi. Basta poco per vederlo. E Nicolò Zaniolo ha tutto per essere definito già da ora un grande giocatore, nonostante la giovanissima età. Ieri sera, in Champions League, ha confermato quanto di buono visto nel campionato di Serie A. Grazie alla sua doppietta, la Roma ha battuto il Porto all’Olimpico per 2-1 nella gara di andata degli ottavi di finale.

Il 19enne ha segnato il suo primo gol in Champions League al 70°, raddoppiando dopo sei minuti. Per la squadra portoghese è la prima sconfitta nella edizione 2018-19 della competizione europea.

Per fortuna del Porto, Adrian Lopez ha accorciato le distanze al 79°, mantenendo maggiormente la sua squadra in corsa. A Oporto basterà battere i giallorossi 1-0 per passare il turno. Al termine della partita, il giovane centrocampista della Roma ha così dichiarato: “È una notte incredibile, sono senza parole. Non mi sarei mai aspettato una cosa del genere. Ma c’è ancora la gara di ritorno, il gol di vantaggio potrebbe non bastarci”.

Dopo il generale equilibrio e le poche occasioni, la partita si è accesa dopo la metà del secondo tempo, quando Zaniolo, servito in area da Dzeko, con un rasoterra angolato ha battuto Casillas. Il raddoppio è arrivato al 76°. Dzeko, partito in contropiede, dal limite dell’area ha fatto partire un tiro respinto dal palo. Per fortuna, Zaniolo è riuscito a sfruttare il rimbalzo depositando il pallone in rete.

Tre minuti dopo, Lopez è riuscito a segnare, sfruttando una disattenzione della difesa romanista, rimasta sorpresa dal tiro sbagliato di Tiquinho Soares. Nei restanti minuti, i portoghesi si sono buttati in avanti alla ricerca del pareggio. I tentativi sono stati vani. Anzi, nei minuti finali hanno rischiato di subire il terzo gol, quando Kolarov, imbeccato dall’ottimo Dzeko, è entrato nella parte sinistra dell’area ed ha fatto partire un violento tiro respinto col viso da Casillas. La partita è terminata qui. Per sapere chi passerà il turno, bisognerà attendere il 6 marzo.

Foto da fanpage.it