politano
Politano | Immagine da calciomercato.com

Tutto negli ultimi 90 minuti, scudetto a parte: Atalanta, Inter e Milan per gli ultimi due posti Champions (la Roma è praticamente fuori dai giochi), Genoa, Empoli, Udinese e Fiorentina per la salvezza.

Chi è in vantaggio e chi rischia di più? In zona Champions, calendario alla mano, l’Inter è indubbiamente chiamata ad un impegno difficile contro l’Empoli, in lotta per non retrocedere. La netta sconfitta subita ieri sera al San Paolo di Napoli non fa dormire sonni tranquilli. I nerazzurri hanno palesato non tanto limiti fisici ma quanto di tenuta mentale. La continua querelle Icardi / Wanda Nara – società nerazzurra e le voci di un probabilissimo cambio di panchina per la prossima stagione, con Antonio Conte in pole position, stanno destabilizzando il già fragile meccanismo assemblato da Spalletti.

Invece, ad attendere Atalanta e Milan saranno rispettivamente Sassuolo e Spal, due squadre già salve. Se sulla carta le vittorie paiono scontate, sul campo le cose potrebbero prendere una piega diversa. Il Milan vincente visto ieri con il Frosinone palesa sempre gli stessi problemi di gioco, mentre la brillante Atalanta che ha pareggiato a Torino contro la Juventus lascia poco spazio alle speranze rossonere.

In zone retrocessione, Fiorentina e Genoa si scontreranno al Franchi in un clima ostile, con le tifoserie di entrambe le squadre sul piede di guerra. Ai toscani basterebbe un pareggio, mentre i grifoni devono per forza vincere. Naturalmente, l’orecchio sarà rivolto verso le notizie provenienti da San Siro. Se l’Empoli dovesse perdere e il Genoa pareggiare, quest’ultimi si salverebbero per la migliore differenza reti negli scontri diretti. Invece, nel caso in cui arrivassero a 40 punti due o addirittura tre squadre (l’Empoli dovrebbe però vincere a San Siro), la classifica avulsa cambierebbe lo scenario.