New England Patriots

Con il punteggio più basso nella storia del Super Bowl, i New England Patriots si aggiudicano la 53a edizione battendo per 13-3 i Los Angeles Rams al Mercedez-Benz Stadium di Atlanta. Con questa sesta affermazione, la squadra di Boston raggiunge in vetta alla classifica i Pittsburgh Steelers. Per Tom Brady, 41enne quarterback dei Patriots, una serie di vittorie che lo porta a superare Charles Haley, fermo a quota cinque.

Altro record è quello stabilito dal 66enne Belichick, il più vecchio allenatore a vincere un Super Bowl. Ha anche raggiunto in vetta George Halas e Curly Lambeau come numero di vittorie.

Oltre al punteggio più basso, è anche il primo Super Bowl senza touchdown nei primi tre quarti. L’unica segnatura del primo tempo è stato quella messa a segno con un field goal da Stephen Gostkowski, che ha calciato da 42 yard. Poi è arrivato il primo touchdown: Brady mette spalle al muro la difesa dei Rams, servendo il runnig back Michel, che si riesce a sfondare e realizza l’unica meta. A piazzare tra i pali ci pensa il solito Gostkowski da 41 yard.

E i Rams? Si sono difesi indubbiamente molto bene, riuscendo a fermare quasi tutti i tentativi dell’attacco dei Pats. Quello che non ha funzionato è stata la fase offensiva, causa anche la pessima giornata del quarterback Goff, probabilmente troppo teso per riuscire ad impensierire l’esperta squadra di Boston.

Un Superbowl che non passerà certo alla storia per quanto riguarda lo spettacolo tecnico, ma che comunque verrà ricordato per alcuni record stabiliti sul prato verde del Mercedez-Benz Stadium.