Mentre in Italia a tenere banco è sempre il calciomercato, in Inghilterra è partita ufficialmente ieri sera la Premier League 2019-20. Come da pronostico, il Liverpool Campione d’Europa in carica si è nettamente imposto in casa per 4-1 sul Norwich. L’unica nota negativa della serata è l’infortunio muscolare subito da Alisson nel primo tempo, che impedirà al portiere di partecipare alla finale di Supercoppa Europa col Chelsea mercoledì.

Klopp presenta il solito 4-3-3 con Origi e Salah larghi e Firmino al centro. Dopo soli 7 minuti, i Reds passano in vantaggio: discesa perentoria di Origi sulla sinistra, pallone al centro e Hanley, toccandolo leggermente, inganna il proprio portiere. Il Norwich reagisce, ma nulla può contro la concretezza del Liverpool. Al 19’ Salah, da posizione favorevole, batte facilmente Krul. Neanche 10 minuti dopo la terza rete: angolo di Salah e colpo di testa vincente di Van Djik. Il Norwich è annichilito e non riesce a trovare giuste contromisure. Infatti, al 42’, Origi realizza la quarta rete finalizzando di testa un cross di Alexander Arnold.

Il Liverpool che entra in campo nel secondo tempo non è affatto pago del risultato. Gli attacchi sono continui e portano a sfiorare il gol in quattro occasioni: bella parata di Krull su tiro di Handerson (48’), palo da posizione ravvicinata di Firmino (49’), tiro di sinistro leggermente impreciso di Salah (54’) e conclusione debole di Fabinho (55’). Poi, ecco svegliarsi dal torpore il Norwich: prima Leitner, ex giocatore della Lazio, colpisce la traversa da buona posizione (62’), poi Pukki batte Adrian in uscita su invito di Buendia. Da questo momento in poi, il Liverpool riprende in mano la partita impedendo agli avversari di rendersi pericolosi, conquistando i primi tre punti della stagione.

Anche se è ancora presto per dare giudizi certi, non c’è dubbio che il Liverpool è tra le squadre favorite per la vittoria della Premier League.