christian pulisic

E’ stato Son Heung-min ad aprire le porte, nel secondo tempo, alla schiacciante vittoria del Tottenham sul Borussia Dortmund nell’andata degli ottavi di Champions League. 3-0 il risultato finale, il quale ha assicurato agli Spurs un notevole vantaggio nella gara di ritorno.

Dopo l’equilibrio del primo tempo, il Tottenham è passato al 47° minuto grazie a Son, autore di quattro gol nelle ultime quattro partite. Le altre due segnature sono state opera del difensore Jan Vertonghen e dell’attaccante Fernando Llorente, rispettivamente al 83° e all’87° minuto. Le due squadre si sono presentate in campo senza i due bomber principe. Sia Marco Reus del Dortmund che Harry Kane del Tottenham erano ai box per infortunio.

Notte da dimenticare per Christian Pulisic, che sarà giocatore del Chelsea nella prossima stagione, e Jadon Sancho, diciottenne ex attaccante del Manchester City, completamente scomparso dal campo nel secondo tempo. Per il Borussia è il terzo risultato negativo nel giro di una sola settimana, iniziata con la sconfitta e la conseguente eliminazione dalla Coppa di Germania e con in mezzo il pareggio in campionato con l’Hoffenheim. Che per la squadra di Dortmund sia l’inizio di una flessione psico-fisica?

Nell’altro ottavo di finale, il Real Madrid è riuscito ad imporsi, non senza soffrire, contro l’Ajax al Johan Cruyff Arena. A segnare il gol della vittoria è stato il subentrato Asensio al 87° minuto. In precedenza, Karim Benzema era riuscito al 15° a portare in vantaggio i Blancos, raggiunti al 75° dall’Ajax grazie ad Hakim Ziyech.

L’Ajax, quattro volte campione d’Europa, aveva letteralmente dominato il primo tempo, passando addirittura in vantaggio al 37° con un colpo di testa di Nicolás Tagliafico. Gol annullato dall’arbitro dopo aver rivisto le immagini al VAR, in quanto Dusan Tadic, in posizione di fuorigioco, aveva interferito con la probabile uscita di Courtois. Grazie alla vittoria, per i Campioni d’Europa in carica il ritorno sembra tutto in discesa.