Bologna - Frosinone

La rivalità tra Lione e Saint-Etienne, molto sentito e talvolta violento, non è mai andato così lontano: Anthony Mounier e Saint-Etienne rinunciano al giocatore per l’opposizione dei tifosi di casa.

Quattro giorni. Questo è il periodo in cui Anthony Mounier è stato Saint-Etienne. Persona non grata per i tifosi biancoverdi, l’ex Lione non ha avuto altra scelta che tornare indietro e tornare in Italia. Dopo un anno e mezzo a Bologna, ha firmato per l’Atalanta, attualmente sesta in Serie A.

Mounier (29 anni) aveva firmato un contratto regolare con i francesi, Venerdì scorso è stato anche presente al Etrat per la consueta presentazione ufficiale accompagnato dal direttore sportivo Dominique Rocheteau.

Christiophe Galtier, l’allenatore, ha avuto il buon senso di non trattenerlo per evitare una situazione che potrebbe essere critica, per il giocatore, per permettergli di  accasarsi in un altro club.

Se fosse stato convocato, Mounier non poteva trovarsi un’altra squadra. Le regole della FIFA accertano che ad un giocatore non è permesso giocare per tre squadre diverse nella stessa stagione.