Contestato dopo la sua scelta di non rinnovare con il Milan (vedi qui), Gianluigi Donnarumma (18 anni, 38 partite in Serie A in questa stagione) da giorni gli fischiano le orecchie. Anche, Arrigo Sacchi, ha lanciato parole dure su questo argomento:

Mi piaceva come persona e come giocatore, ma sono rimasto sorpreso dalla sua mancanza di gratitudine al Milan. Questa sua decisione mi fa sorgere dubbi non soltanto sulla sua integrità umana, ma anche sulla sua futura carriera. Gli ricordo che tutti quelli che hanno privilegiato i soldi, come fecero ad esempio Kakà e Shevchenko che lasciarono il Milan per il Real Madrid e per il Chelsea, poi se ne sono pentiti amaramente..

In ogni caso, il Milan non faciliterà il compito del portiere poiché la sua partenza è stata esclusa dai dirigenti rossoneri.