Il logo di Euro 2020

La nazionale di calcio dell’Inghilterra tornerà in campo questa sera. Dalle ore 20:45, spazio alla sfida contro la selezione del Montenegro, gara che sarà valevole per i gironi di qualificazione ai campionati europei di calcio del 2020, e che si disputerà presso il mitico stadio Wembley in Londra. Si giocherà per il Girone A dove al momento comandano proprio i calciatori dei Tre Leoni, in vetta a quindici punti dopo sei giornate, frutto di cinque vittorie e una sconfitta (quella contro la Repubblica Ceca). Ben più in giù si trovano invece i montenegrini, che di punti ne hanno ottenuti solo tre (un successo e cinque sconfitte), e che ovviamente sono già tagliati fuori da qualsiasi discorso di qualificazione. Nell’incontro disputatosi lo scorso mese di ottobre, la selezione inglese ha battuto in trasferta la Bulgaria con il tennistico risultato di sei reti a zero. Di contro, il Montenegro ha perso due reti a zero in casa del Kosovo.

INGHILTERRA-MONTENEGRO IN DIRETTA STREAMING TV

La partita fra la nazionale di calcio dell’Inghilterra e quella del Montenegro, in programma questa sera dalle ore 20:45, non sarà purtroppo visibile su nessun canale italiano, ne in chiaro ne tanto meno a pagamento. Nessuna televisione si è infatti assicurata i diritti per la sfida in questione, leggasi Sky, DAZN o Mediaset, di conseguenza, non sarà possibile seguire la partita del Wembley Stadium di Londra in diretta televisiva o in streaming. L’unico metodo che vi possiamo consigliare è quello di seguire con attenzione i social delle due nazionali, Inghilterra e Montenegro, a cominciare da Instagram, Twitter e Facebook, dove verranno pubblicati aggiornamenti sul risultato dell’incontro. Consigliabile da seguire anche le pagine ufficiali della Uefa.

INGHILTERRA-MONTENEGRO PROBABILI FORMAZIONI

INGHILTERRA (4-3-3): Pickford; Trippier, Maguire, Mings, Chilwell; Winks, Rice, Oxlade-Chamberlain; Sancho, Kane, Rashford.
MONTENEGRO (4-2-3-1): Mijatović; Vešović, Simić, Lagator, Radunović; Vukčević, Hočko; Hakšabanović, Jovović, Boljević; Mugoša.