Francia (web)

La Francia batte la nazionale della Moldavia e si aggiunge al gruppo di squadre che hanno già strappato il pass per i campionati europei di calcio che si terranno durante la prossima estate, nel 2020. Allo Stade de France finisce due a uno per i campioni del mondo allenati dal commissario tecnico Didier Deschamps. Tre punti che permettono ai transalpini di salire a quota 22 nel girone H, con la Turchia che insegue a 20, e con la terza in classifica, l’Islanda, ormai fuori dai giochi essendo a quota 16. Al termine del girone manca ancora una giornata, con la Francia che sfiderà l’Albania fuori casa, mentre i turchi giocheranno domenica sera contro Andorra in trasferta: bisognerà quindi solo capire chi passerà da prima della classe. Per quanto riguarda il match di ieri sera di Parigi, a sbloccare l’incontro ci ha pensato il moldavo Rata, che al nono minuto di gioco ha fatto venire i brividi ai tifosi transalpini. Il vantaggio ospite è durato però meno di mezz’ora, visto che al 35esimo di gioco ci ha pensato il centrale di difesa del Real Madrid, Varane, a riequilibrare l’incontro pareggiando il match.

FRANCIA-MOLDAVIA 2-1: IL RIGORE DI GIROUD HA FATTO INFURIARE IL CT AVVERSARIO

Si va negli spogliatoi all’intervallo con la gara ancora in equilibrio ma nel secondo tempo ci ha pensato Olivier Giroud, attaccante del Chelsea, a segnare la rete decisivo al 79esimo minuto di gioco che ha regalato i tre punti ai suoi grazie ad un calcio di rigore trasformato, e nel contempo, il pass per Euro 2020. Un penalty che ha creato non poche polemiche visto che ha fatto andare su tutte le furie il commissario tecnico moldavo, Engin Firat. Quest’ultimo, a fine gara, ha puntato il dito contro la direzione di gara, ed in particolare l’episodio che ha portato al temporaneo pareggio francese: “Sono molto orgoglioso dei miei ragazzi. Sono orgoglioso di come hanno giocato e li ringrazio per questo – le sue parole – allo stesso tempo, sono molto arrabbiato per il lavoro degli arbitri, che hanno preso la decisione sbagliata nell’episodio del primo gol dove si vede chiaramente il fallo di Giroud su Koshelev. Quel gol non può essere concesso”. Firat ha poi aggiunto: “Durante la pausa, ho ricevuto circa 500 messaggi dai miei amici che hanno condiviso le loro opinioni su ciò che hanno visto. Non puoi aiutare una squadra in questo modo. Comprendiamo che noi rispetto alla Francia, siamo più ‘piccoli’, ma questo è inaccettabile. Le regole dovrebbero essere le stesse per tutti”.