Gasperini, Atalanta (Getty Images)

Lo Shakhtar di Donetsk ospiterà l’Atalanta questa sera. Dalle ore 21:00, in quel dello stadio Metalist, spazio al match valevole per la sesta giornata dei gironi di Champions League 2019-2020. Nell’attesa che la gara prenda il via, andiamo a dare uno sguardo a quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni dell’incontro, partendo dall’undici scelto dal tecnico dei nerazzurri, Gasperini. Atalanta schierata sul rettangolo di gioco con un modulo 3-4-2-1, dove davanti agirà la prima punta più avanzata, Muriel, supportato dai due trequartisti Papu Gomez e Malinovskyi. A centrocampo, invece, Pasalic con in mano le chiavi del gioco, affiancato da De Roon, mentre Hateboer e Castagne saranno i due esterni. Infine la difesa, con il trio solito composto da Masiello, Palomino e Djimsiti, davanti al portiere Gollini. Gli ucraini replicheranno con un 4-2-3-1, dove in porta troveremo Pyatov, a ridosso di una linea di difesa a quattro Dodo, Kryvtsov, Matviyenko e Ismaily. A centrocampo, Patrick e Stepanenko in mediana, mentre davanti il trio di trequartisti Kovalenko, Tete, Taison, dietro al centravanti Junior Moraes.

SHAKHTAR DONETSK-ATALANTA IN DIRETTA STREAMING TV

La partita fra lo Shakhtar Donetsk e gli ospiti dell’Atalanta, in programma questa sera alle ore 18:55, sarà visibile in diretta tv solo e in esclusiva sui canali di Sky. Per seguire la gara dello stadio Metalist bisognerà quindi dotarsi di un abbonamento alla televisione satellitare, pena la non visione dell’incontro. I clienti di Sky potranno guardare il match anche in streaming, attraverso l’applicazione dedicata, Sky Go, riservata ai soli abbonati. L’app è disponibile in versione Android e iOS, e permetterà la visione dell’incontro ovunque vogliate attraverso lo smartphone, il tablet o il personal computer.

PROBABILI FORMAZIONI

Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Dodo, Kryvtsov, Matviyenko, Ismaily; Alan Patrick, Stepanenko; Kovalenko, Tete, Taison; Junior Moraes.
Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Masiello, Palomino, Djimsiti; Hateboer, de Roon, Pasalic, Castagne; Gomez, Malinovskyi; Muriel.