Il ministro Spadafora ha ufficializzato oggi, il protocollo che consentirà ai club di riprendere gli allenamenti di gruppo ed ha affermato che, molto probabilmente, entro lunedì, riceverà dalla Figc il protocollo per la ripresa del campionato. Nel frattempo, la Commissione federale, sta già lavorando al protocollo per la ripresa delle partite e circolano già delle bozze differenziate, rispetto a quello approvato per quel che riguarda, gli allenamenti di gruppo. L’ obiettivo della commissione, e’ quello di consegnarlo entro giovedì prossimo, al Ministro dello Sport.

La Serie A intanto ha consegnato ai club una bozza di 36 pagine con le linee guida organizzative per la riprendere il campionato nella massima sicurezza; Per quel che riguarda gli stadi, ognuno di essi, è stato diviso in tre zone.

La zona 1 che è quella dell’area tecnica, che comprende il terreno di gioco, il tunnel di accesso al terreno e l’area spogliatoi;

la zona 2 invece, è quella relativa agli spalti, alle tribune, alle aree media e alle sale di controllo Var;

la zona 3 che e’ invece, quella delle aree esterne, dove sosteranno i camion ed il personale adibito alle tv.

Ad ogni gara, potranno essere presenti al massimo 300 persone. Queste dovranno essere distribuite nelle 3 zone, in modo da non creare assembramenti e prima di accedere, dovranno tutte essere controllate. Il fischio d’inizio delle gare, slitteranno ad orari diversi,  perché a luglio e ad agosto, è impensabile scendere in campo alle 15. Si presume che i nuovi orari di inizio, saranno quelli delle 16,30, delle 18,45 e delle 21. Differenziati anche gli orari di accesso agli stadi; Le ditte di manutenzione del campo di gioco e gli steward dovranno entrare alle 7,30; Gli staff delle tv invece, potranno entrare intorno alle 9,30, mentre dalle 13 in poi, potranno accedere le squadre.