Depay: Sfida tra Milan e Ancelotti

L’Olympique Lione è tornato oggi ad allenarsi per preparare al meglio la sfida di Champions League contro la Juventus. Rudi Garcia può sorridere per il rientro in gruppo di Depay e Reine-Adelaide, due giocatori che a fine 2019 avevano subito la rottura del crociato del legamento crociato anteriore.

RINNOVO LONTANO – I suoi agenti dicono che sta pensando a una partenza se non parteciperemo a qualche manifestazione europea”. La situazione non è cambiata nelle ultime ore. La trattativa per il rinnovo del contratto in scadenza nel 2021 sta procedendo a rilento, le parti sono molto distanti. Tanto che Depay sta pensando seriamente di cambiare aria al termine della stagione. E lo farebbe al termine di due stagioni condite da numeri decisamente importanti: 22 gol e 17 assist in 51 presenze il primo anno, 12 reti e 16 passaggi vincenti in 47 gare il secondo, 14 gol e 12 assist nelle 18 gare di questa stagione, prima del sfortunato infortunio al crociato.

CI PENSANO IL MILAN E ANCELOTTI– Il primo nome nella lista dei possibili rinforzi offensivi per il Milan è Depay. Il nazionale olandese è un profilo molto gradito a Ralf Rangnick che lo voleva già con sé  al Lipsia. L’Olandese piace anche per la sua capacità di giocare senza problemi in tutta la linea di attacco. I discorsi tra i dirigenti del Lione e l’agenzia del classe 1994 vanno avanti da diverso tempo, il club rossonero è costantemente informato sulla situazione. La richiesta del Lione, per ora, è fuori la logica di mercato: 30 milioni di euro per un giocatore che andrà a scadenza di contratto tra dodici mesi. Il Diavolo osserva e resta in attesa ma dovrà stare attento alla concorrenza dell’Everton di Ancelotti che stà per formulare un’offerta importante.