Serie A, non solo la Juventus: un’altra società rischia grosso

La Serie A rischia di perdere diverse protagoniste, e non solo per l’inchiesta plusvalenze che vede coinvolta la Juventus: in bilico c’è anche il futuro della Salernitana.

Allegri Colantuono
Allegri e Colantuono, allenatori di Juventus e Salernitana (© LaPresse)

Il calcio italiano vive un momento di grande crisi. Nonostante buona parte dei media stiano cercando di gettare acqua sul fuoco, e la stessa Federazione stia ragionando sulle ‘pezze’ da poter mettere per coprire i soliti pasticci all’italiana, sono diverse le società che stanno rischiando seriamente l’esclusione dal campionato in corso. E due di loro si sono affrontate in uno degli anticipi di ieri.

Se la Juventus è al centro dell’indagine sulle ‘plusvalenze’ – anche se il termine è poco corretto e molto impreciso in questo contesto – c’è un’altra società italiana che vede il suo futuro in bilico: la Salernitana.

La situazione attorno al club bianconero è ancora molto nebulosa. Il futuro dipenderà dal risultato dell’inchiesta della Procura di Torino. Tra tutte le squadre coinvolte nel ‘caso false plusvalenze’ il club della famiglia Agnelli è quello maggiormente nei guai per numero di operazioni, per il suo essere una società quotata in borsa e per una serie di altri illeciti che potrebbero portrare a sanzioni pesanti, e non solo sul penale. Sul piano sportivo si va da una leggera penalizzazione al rischio esclusione dal campionato in corso.

Leggi anche -> Juventus, altra tegola: Agnelli indagato, cosa rischia il club

Una situazione che, oggettivamente, mette in imbarazzo il più blasonato club italiano, ma che è ancora tutta da scrivere. Diverso invece il caso della Salernitana, che corre un rischio al momento decisamente più concreto: a giorni potrebbe sparire non solo dalla Serie A, ma dal calcio professionistico.

Salernitana, Serie A a rischio: le scadenze sono vicine

Il campionato della Salernitana è iniziato non solo con una rosa largamente impeparata per affrontare la Serie A, se si esclude il palliativo Ribery e pochi altri calciatori di discreta esperienza, ma anche con una spada di Damocle molto importante sulle proprie spalle. Al club granata servivano acquirenti, veri, reali, entro il mese di dicembre. Ma quegli acquirenti non si sono visti finora, e difficilmente potrebbero comparire all’improvviso nei giorni che precedono le scadenze. Quale sarà allora il futuro del club campano?

Salernitana Juventus Dybala
L’esultanza di Dybala contro la Salernitana (© LaPresse)

La prima data limite per il futuro della principale squadra di Salerno è il 5 dicembre. Entro la prossima domenica i trustee dovranno presentare sul tavolo offerte vincolanti che possano garantire discontinuità tra la vecchia proprietà e la nuova. La cessione dovrà invece avvenire entro il 31 dicembre. Non un giorno più in là. In caso contrario, il futuro per la Salernitana sarebbe scritto: immediata cancellazione dal campionato e ripatenza dalla Serie D. Una vera catastrofe sportiva.