Italia: dopo Immobile il nulla

L’Italia è alla disperata ricerca di un bomber da affiancare ad Immobile, in ottica playoff. I numeri provenienti dal nostro campionato, però, non aiutano.

Italia
Immobile, centravanti dell’Italia (LaPresse)

In serie A il gol parla straniero. Analizzando le statistiche del nostro campionato, si nota, con una certa preoccupazione, che la maggior parte dei gol segnati proviene da giocatori stranieri. Nelle prime 16 giornate sono stati realizzate 476 reti totali, 310 di queste realizzate da marcatori esteri mentre 166 da italiani. Nonostante ciò spicca nella classifica marcatori un bomber azzurro, Immobile che con le sue 13 reti tiene testa al talento viola Vlahovic. Tra i giocatori più prolifici, fino ad ora, in serie A troviamo anche Joao Pedro. Il capitano del Cagliari sogna di poter giocare con la nazionale italiana e Mancini è pronto a prendere seriamente in considerazione questa ipotesi.

Italia, il mal di gol è già un problema

L'Italia di Mancini
Italia, playoff Mondiale (LaPresse)

La nazionale ha bisogno immediatamente di ritrovare certezze per affrontare nel migliore dei modi i playoff di Marzo, decisivi per poter partecipare al Mondiale 2022. Le critiche più insistenti sono state rivolte al reparto offensivo, incapace di essere determinante nelle ultime due uscite fondamentali con Svizzera e Irlanda del Nord. L’assenza di Immobile, costantemente criticato per il suo rendimento sottotono, ha complicato la situazione. Gli azzurri, infatti, sono riusciti a realizzare soltanto un gol, contro la Svizzera, mentre sono rimasti a secco con la modesta Irlanda del Nord.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI>>>Spareggi Mondiali, e se invece di Ronaldo ci toccasse Calhanoglu?

E’ necessario, a questo punto, trovare un centravanti in grado di garantire certezze e continuità sotto porta. La Federazione sta verificando, nei dettagli, con i suoi legali la situazione Joao Pedro. L’idea di testarlo nello stage di fine gennaio e poi eventualmente averlo nel reparto offensivo per i playoff di marzo non lascia indifferente il ct.

Gli altri attaccanti ?

La situazione, per quanto riguarda il resto del reparto offensivo, sembra essere piuttosto delicata. Belotti, centravanti di riserva, è alle prese con continui infortuni che lo tengono troppo spesso fuori dal campo. Berardi sta disputando un ottimo campionato ma non garantisce gol a sufficienza. Sorprese dell’ultimo minuto potrebbero essere le convocazioni di Scamacca e Pinamonti.