Barcellona scatenato: preso un altro top player

Il Barcellona non si ferma più: il club blaugrana è scatenato sul mercato, e dopo Ferran Torres sta per riportare in Europa un altro campione.

C’è una società in Europa che sta dando vita a un mercato da assoluta protagonista. Un top club desideroso di tornare presto, se non prestissimo, ai fasti di un tempo: il Barcellona. Il club azulgrana, nel pieno di una crisi economica senza precedenti, che di riflesso ha portato a grandi sacrifici e rivoluzioni anche in ambito sportivo (a partire dalla partenza di Messi), ha scelto di rinforzarsi fin da subito con colpi di primissimo livello.

Barcellona esultanza
Barcellona esultanza (© LaPresse)

Il primo grande colpo messo a segno dalla squadra catalana è Ferran Torres dal Manchester City. Un top player in grado di alzare il livello medio di una rosa forte, ma non all’altezza dei fasti del passato. Classe 2000, l’ex Valencia sembra l’uomo giusto per il nuovo progetto balugrana, fondato su calciatori giovani, dalle pretese minori dal punto di vista economico, ma già in grado di fare la differenza nella Liga e in Europa.

In attesa di caprire cosa ne sarà di Erling Haaland, super bomber messo nel mirino dalla squadra blaugrana, c’è però un altro calciatore che potrebbe arrivare a dare una mano a Xavi e ai suoi ragazzi già in questo inverno. Un calciatore più esperto ma di sicuro talento, che in passato già ha brillato con la maglia di un altro top club, il Chelsea.

Barcellona, campagna acquisti faraonica: arriva un altro campione

Per rimettere in carreggiata una squadra che, nonostante l’arrivo della bandiera Xavi, non ha ancora ingranato una marcia alta in questa tribolata stagione, la dirigenza sta cercando di rinforzare la rosa sul mercato. Prima ha riportato a casa Dani Alves, poi ha scelto di affidarsi a un giovane come Ferran Torres. Il prossimo acquisto potrebbe essere invece un calciatore che coniuga esperienza e maturità, ma anche un talento sconfinato: il brasiliano Oscar.

Oscar Shanghai
Oscar allo Shanghai (© LaPresse)

Classe 1991 con oltre 200 presenze al Chelsea (e 38 gol messi a segno), il trequartista è stato uno dei tanti campioni emigrati in Cina negli anni in cui il campionato orientale sembrava il più ricco al mondo.

Potrebbe interessarti -> Barcellona, guai per Xavi: un top club piomba sul gioiello blaugrana

Ora che le cose sono cambiate, sarebbe però più che felice di tornare in Europa, in un calcio maggiormente competitivo, per cercare di regalarsi ultimi anni di carriera degni del suo talento. Secondo TNT Sport Brasil, l’affare resta comunque complicato, ma la sensazione è che in questo momento al Barça nulla sia impossibile. Soprattutto se low cost.