Il mercato è chiuso, ma non del tutto: che campioni tra gli svincolati!

Il mercato per i club di Serie A è chiuso, ma non ancora del tutto… Tra svincolati di lusso e le altre leghe che hanno la deadline prevista più avanti, potrebbe succedere di tutto… nel bene e nel male!

Quella che doveva essere la sessione di mercato più povera degli ultimi anni, nell’ultima settimana si è trasformata in un uragano di emozioni e di soldi. Tanti li ha spesi la Juve, che fino a pochi giorni prima, era ferma nel ribadire di non voler muovere nulla e poi ha scatenato il finimondo. Ai bianconeri ha risposto subito l’Inter con il colpo Gosens, ma anche la Fiorentina non è rimasta a guardare. Oltre a queste però, c’è anche chi per forza di cose, ha dovuto rivoluzionare la rosa; Genoa e Salernitana ad esempio, hanno dovuto correre ai ripari, per provare a dare una svolta alla piega che la stagione ha preso fino ad ora, ma c’è anche chi ha pensato, a puntare alla linea verde. Questo tipo di discorso lo hanno fatto Torino e Venezia malgrado i lagunari siano ancora in piena bagarre salvezza.

obi mikel

Il mercato è chiuso…tutto finito? Nient’affatto…

Restano aperte due porte secondarie ma non da sottovalutare. Strade percorribili in tempi stretti per colmare qualche vuoto rimasto, per dare esperienza alle squadre, facendo fronte a trattative magari sfumate in extremis, oppure molto più semplicemente per togliere dalla rosa qualche costoso esubero.

La prima strada ancora percorribile, che interessa fondamentalmente solo a chi deve sfoltire la rosa, è quella di puntare a quei mercati ancora aperti, per appoggiare i propri giocatori in esubero, liberandosi così anche dei loro stipendi. I 5 top campionati europei infatti, hanno ormai chiuso i battenti, ma nelle altre leghe, alcune operazioni in uscita rimangono ancora possibili. In Turchia ad esempio, lo stop al mercato arriverà solo l’8 febbraio, in Argentina e in Russia, addirittura 2 settimane dopo. In entrata invece il mercato, come detto, è definitivamente chiuso…ma non del tutto! Ogni anno infatti, in questo periodo bisogna fare i conti anche il mercato dei calciatori svincolati e in questo caso qui, quest’anno si apre veramente un mondo..

Mercato: gli svincolati di lusso

Mauro Zarate (laPresse)
Mauro Zarate (laPresse)

m

Immaginate infatti, un attacco con Diego Costa, Sebastian Giovinco e Mauro Zarate… Certo non gente di primo pelo e forse dall’ingaggio non bassissimo, ma di certo in grado di fare ancora la differenza, sia dal punto di vista tecnico che da quello dell’esperienza. La Salernitana ha pensato sia al bomber ex Atletico Madrid ma lo ha fatto senza affondare il colpo, che all’ex Lazio e Fiorentina, ma poi ha desistito lanciandosi su un altro calciatore senza contratto, Diego Perotti. Un altro dei nomi importanti, che figura nella lista degli svincolati d’oro, è senza dubbio l’ex attaccante della nazionale Graziano Pellé, anche lui momentaneamente senza contratto, ma decisamente ancora molto appetibile da parecchie formazioni.

Leggi anche: Sanremo 2022: per quale squadra tifano i cantanti in gara nella prima serata

Gli altri svincolati di lusso

Nella lunga lista dei giocatori senza squadra, in ogni caso non ci sono solo bomber; Senza contratto infatti ci sono anche giocatori come l’ex Juve Asamoah, che a 32 anni sembra ancora in grado di poter dare ancora tanto nel calcio che conta; Fuori dai giochi ci sono anche giocatori del livello di Leandro Castan, Christian Oliva, Jack Wilshere e Gaston Ramires; Anche loro sono in attesa di nuove offerte, così come lo sono Giovani Dos Santos e Yaya Sanogo.

…e non sono finiti

A spasso ci sono anche giocatori come Ivanovic e Doumbia, ma anche come Obi Mikel e Senad Lulic. Una squadra al gran completo, con una età media decisamente alta ma anche con  altrettanta qualità. Molte squadre si stanno muovendo anche sottotraccia e molto probabilmente a breve, potrebbero esserci delle grandi novità, perché vi assicuriamo qualcosa si sta muovendo, e la sensazione è che qualcuno di loro, potrebbe anche arrivare in qualche squadra di Serie A, che lotta per le prime 8 posizioni.