De Ligt è un muro: record unico in Serie A per l’olandese

La crescita di De Ligt nella gestione Allegri si è trasformata in un punto di forza per la Juve: l’olandese ottiene però un record unico, che dà la dimensione del suo talento.

de ligt
De Ligt, record incredibile con la maglia della Juve (LaPresse)

De Ligt non si tocca. Max Allegri ha dettato poche priorità al club, per restituire alla Juve solidità difensiva e una fase di copertura nella sua nuova avventura in bianconero. Fra queste c’è la permanenza dell’olandese, insostituibile e anche insuperabile in un reparto che è la vera chiave della lunga serie di risultati positivi.

Leggi anche: Liverpool – Inter, Champions League: diretta streaming e tv, probabili formazioni

Oltre alla crescita della squadra, il centrale ex Ajax festeggia un record unico in Italia. All’estero ci era già riuscito un suo connazionale molto famoso. In Serie A invece è lui il migliore in un dato che fa molto riflettere.

Superare De Ligt è infatti praticamente impossibile. Lo testimonia una statistica raccolta sulle presenze e sulle prestazioni di un calciatore che è di gran lunga il migliore in questo fondamentale.

De Ligt, la Juve ha un calciatore da record

Virgil van Dijk e Matthijs de Ligt (LaPresse)

In principio fu Van Dijk. Il centrale olandese nella stagione 2018-19 non fu mai dribblato. Dichiarò, ad un giornalista che chiedeva i motivi del suo record, che per strada da ragazzino giocava da punta, e quel passato gli permetteva di anticipare e capire le mosse degli attaccanti. In quella stagione il Liverpool vinse molto grazie ad una difesa granitica, e Allegri sa bene che una fase di copertura impeccabile è il segreto per andare avanti alla ricerca degli obiettivi prefissati.

De Ligt intanto è sulle orme del compagno di nazionale. Dai dati raccolti da Opta, sempre in grado di scovare curiosità statistiche interessanti, il centrale bianconero è fra i difensori di Serie A a con almeno 15 partite giocate in campionato ad essere stato dribblato meno volte. 

Leggi anche: Bayern Monaco – Salisburgo, Champions League: diretta streaming e tv, probabili formazioni

Solo 2 per l’esattezza, in un campionato in cui la sua solidità sta facendo la differenza e nel quale Allegri non lo sostituisce mai, alternando i compagni di reparto al suo fianco. Una crescita esponenziale quella dell’olandese, che in un reparto con Van Dijk e De Vrij può diventare la vera fortuna della nazionale orange.