Fantacalcio, consigli per la 29esima giornata: chi schierare e chi evitare

I consigli per la 29esima giornata di Fantacalcio: ecco su quali giocatori puntare e quali evitare in questo turno ricco di partite importanti.

Altro turno importante per il campionato di Serie A il 29esimo. Una giornata campale che  non vede nessuno scontro diretto d’alta quota, ma tre sfide insidiose per le tre squadre in testa alla classifica: se il Napoli e l’Inter andranno rispettivamente a Verona e Torino, il Milan potrebbe allungare contro l’Empoli. Ma arrivati a questo punto nessuno può sbagliare, nemmeno i giocatori del Fantacalcio. E allora chi schierare e chi lasciare in panchina in una giornata così carica di incognite? Proviamo a fare chiarezza: ecco i nostri consigli fantacalcio per questo turno di campionato.

Si parte con due sfide salvezza importantissime alle 15 del sabato: la Salernitana, veramente all’ultima spiaggia, ospita il Sassuolo, lo Spezia invece il Cagliari. La gara dell’Arechi sulla squadra non dovrebbe avere storia: i granata sono reduci dalla cinquina subita a San Siro, mentre i ragazzi di Dionisi in questo momento sembrano inarrestabili. Occhio però alle motivazioni: in questo turno, meglio non esagerare con i calciatori neroverdi. Puntiamo quindi solo sulle sicurezze, e quindi sui tre attaccanti, Berardi e Scamacca in prima fila.

Berardi Scamacca Fantacalcio consigli ventinovesima giornata
Berardi e Scamacca (© LaPresse)

Più difficile da leggere la sfida tra Spezia e Cagliari. I bianconeri, sulla carta una delle squadre più scarsa di questa stagione, continua a essere una variabile impazzita. Ma Mazzarri e i suoi, dopo la sconfitta subita con la Lazio, vorranno rifarsi. Tra tutti i protagonisti, suggeriamo di dar fiducia a Joao Pedro: da troppo tempo non va a segno, e questa potrebbe essere l’occasione adatta per sbloccarsi.

Alle 18 la Juventus, ancora in odor di scudetto (il sogno non nascosto dei bianconeri), cercherà continuità a Marassi contro la Sampdoria. Attenzione però: Vlahovic è in dubbio, la Champions è alle porte, e in più Giampaolo vorrà rifarsi dopo la débacle di Udine. Potrebbe non essere una partita semplice. Meglio quindi puntare solo sugli avanti bianconeri, come l’ex viola o Morata. Tra i blucerchiati, da evitare i difensori, ma Caputo, Sensi o Candreva, più di Quagliarella, potrebbero essere delle sorprese della giornata.

Leggi anche -> Juventus, Allegri: “La quota Champions?…io la so ma non ve la…

A chiudere il poker d’anticipi del sabato sarà la sfida di San Siro tra Milan ed Empoli. Sull’onda lunga del successo di Napoli, il Meazza sarà una bolgia. Meglio però non esagerare con l’entusiasmo, anche in questo caso. L’Empoli gioca bene e nel 2022 è in una grave crisi di risultati, che potrebbe presto riportarla anche in lotta per la salvezza. Difficilmente andrà quindi a Milano per prendere un’imbarcata. In questo momento è però impossibile non schierare tutti gli uomini migliori della squadra di Pioli, da Tomori e Tonali a Leao e Giroud. Se proprio dobbiamo suggerire un nome meno scontato, tutti gli indizi portano a Messias, a secco di bonus da qualche giornata.

Le altre gare della giornata

Ad aprire la domenica sarà il derby tosco-emiliano per antonomasia, quello tra Fiorentina e Bologna. Non è un periodo felicissimo per i felsinei, con Mihajlovic separato in casa. Questo potrebbe portare a una reazione d’orgoglio, ma ai viola la vittoria manca da un paio di turni. Se proprio dobbiamo puntare su qualcuno, meglio scegliere i calciatori di Italiano. Piatek è una sicurezza in questo periodo, ma anche Nico Gonzalez prima o poi dovrà tornare a dare bonus. E attenzione a Bonaventura: rientra dopo un turno di squalifica e avrà una gran voglia di rivalsa.

Piatek Fiorentina
Piatek della Fiorentina (© LaPresse)

Complicata la gara per il Napoli di Spalletti, atteso dal super-Verona di Tudor. Probabilmente non sarà una gara ricca di gol, potrebbero alla lunga prevalere le difese, per merito e demerito soprattutto degli azzurri. Difficile rinunciare a Osimhen, per il resto è meglio affidarsi tra i partenopei a giocatori del reparto mediano e difensivo, come Koulibaly e Di Lorenzo.

Alle 18 sfida importante tra Atalanta e Genoa. La Dea, stanca ma felice dopo l’Europa League, affronta gli ‘x-men’ di Blessin. Meglio anche in questo caso dare fiducia ai favoriti, gli uomini di Gasperini, ma potrebbe risultare una gatta da pelare meno semplice di quanto non dica la carta. Preferibile non esagerare.

Potrebbe interessarti -> Fair play questo sconosciuto: Gasperini, Mourinho e gli esempi da non…

Stesso orario, le 18, per l’altra italiana impegnata nell’Europa del giovedì, la Roma ‘corto muso’ di Mourinho. Gara trappola a Udine per i giallorossi, reduci dalle fatiche di Conference. Inamovibile Abraham, ma attenzione a esagerare. E attenzione soprattutto a Beto, a secco di reti da molto tempo e desideroso di sbloccarsi.

A chiudere una giornata ricchissima due posticipi della domenica: TorinoInter e LazioVenezia. I granata di Juric sono una belva difficilmente domabile. Dopo una settimana d’oro, è meglio lasciare a riposo Lautaro, magari per dare fiducia a Dzeko e agli esterni, soprattutto a Perisic. All’Olimpico non dovrebbe invece esserci storia. In questo momento gli uomini di Zanetti sono in gran rotta: è consigliabile puntare su tutti gli uomini offensivi a disposizione di Sarri, non solo Immobile ma anche Felipe, Pedro, Zaccagni, Milinkovic e Luis Alberto. Da questi potrebbero arrivare uno o più bonus.