Un anno dopo lo scudetto escono alcune verità shock: che liti nell’Inter!

Un anno dopo lo scudetto conquistato dall’Inter, emergono alcuni retroscena interessanti riguardo le liti ricorrenti tra il tecnico Leccese e alcuni componenti del gruppo squadra. Tra tutte, la più dura, fu quella che interessò lo stesso Antonio Conte e Lautaro Martinez.

Lautaro Martinez
EPA/MATTEO BAZZI

“El Toro” fu uno dei trascinatori dell’Inter dello scorso anno e insieme al partner d’attacco Romelu Lukaku, trascinò i nerazzurri alla conquista del campionato. Lautaro Martinez è senza dubbio, uno degli attaccanti più interessanti del panorama calcistico europeo e mondiale. Seppure questa stagione non sia stato così incisivo a causa di un digiuno prolungato, il bomber argentino ha comunque siglato 14 reti in 27 partite di Serie A. Un bottino di tutto rispetto per “el Toro”, che continua a stupire i tifosi con le sue giocate ubriacanti e i suoi gol spettacolari, come quello realizzato poche settimane fa ad Anfield, ma torniamo un attimo ad un anno fa…

Stagione 2020/21.

L’Inter vince lo scudetto con Antonio Conte alla guida dei nerazzurri. Una cavalcata trionfale, che ha fatto piangere di gioia i tifosi, i quali non vedevano uno scudetto da tempo, dopo il dominio bianconero. Ma non è tutto oro quel che luccica. La tranquillità della squadra nerazzurra non è stata sempre manifesta, in quanto alcuni momenti di rabbia sono sfociati in delle pesanti liti tra allenatore e giocatori.

Lautaro Martinez
EPA/MATTEO BAZZI

In questo video condiviso da mondocalcionews su Instagram, si può osservare proprio una di queste situazioni, che dalla regia di Sky non è stata trasmessa, ma che in molti hanno potuto osservare dal vivo. Lautaro Martinez durante la gara contro la Roma ,viene sostituito da Antonio Conte, malgrado fosse subentrato solo al trentaquattresimo minuto. Dopo la sostituzione, l’argentino si avvia mesto verso la panchina ma ad un tratto, ha uno scatto d’ira e colpisce con violenza una bottiglietta d’acqua ,al lato della panchina. Un calcio alla bottiglia per manifestare il proprio disappunto verso la sostituzione o verso la propria performance? In ogni caso, Conte non ci sta e non si trattiene per niente…

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mondocalcionews.it (@mondocalcionews)

Conte-Martinez: i dettagli della lite

L’allenatore risponde all’ affronto urlando: “I calci in faccia te li devi dare Lautaro, capito? I calci te li devi dare tu, capito? Fenomeno, fenomeno del ca…”. Un affronto all’argentino che il fumantino Martinez non riesce proprio tollerare e risponde: Andiamo dentro, dopo andiamo dentro”. A questo punto, per evitare che degeneri completamente la situazione, il team manager Oriali entra in gioco per placare gli animi: “Ma che dentro, non siamo mica all’Ok Corral qua. Dentro niente. Bisogna star zitti, stai zitto”. Ma Lautaro continua: “No, ci vediamo dentro. Non rompermi il ca… tutte le volte così a rompermi il ca… come a Bergamo oh, tutte”. Conte non contento, continua sulla sua linea e ribadisce: “Che ca… ha appena iniziato a giocare”.

Conte: quello con Lautaro non è stato l’unico diverbio in campo

Una lite furiosa che non è stata ne la prima ne l’unica e molti dei giocatori che hanno giocato con il tecnico leccese, lamentano situazioni del genere. Il tecnico caratterialmente non è tenero e pretende tantissimo da tutti e forse proprio per questo, non è amatissimo da molti. Ne sanno qualcosa Mourinho, Ever Banega, Krasic, Allegri e chi più ne ha più ne metta. Sta di fatto però, che questo modo di fare ha già portato il tecnico salentino ad ottenere risultati su risultati ed ha riportato lo scudetto a Milano, sponda nero-azzurra, dopo tantissimi anni di dominio bianco-nero. Che sia proprio questo, il segreto di Antonio Conte, per vincere ovunque è andato o quasi?