Mihajlovic parla alla squadra dall’ospedale: discorso da brividi – VIDEO –

Sinisa Mihajlovic non si arrende e continua a lavorare per il suo Bologna anche dall’ospedale: il discorso del tecnico serbo in videoconferenza è straordinario e regala pelle d’oca.

Ci sono guerrieri straordinari, che non mollano mai. E poi c’è Sinisa Mihajlovic, che va oltre il concetto di guerriero. Il tecnico serbo del Bologna sta affrontando una nuova battaglia con la leucemia, tornata a farsi sentire a tre anni di distanza dalla prima volta. Una bruttissima notizia che ha sconvolto il mondo del calcio, ma non lui. Perché Sinisa si è fatto trovare pronto, come sempre, e ha subito alzato la guardia per difendersi da questo nuovo assalto, contrattaccando con le giuste cure.

Sinisa Mihajlovic Bologna
Sinisa Mihajlovic Bologna (© LaPresse)

Nonostante le difficoltà di questo momento, il tecnico ha voluto comunque lavorare, per quanto possibile, e ha mantenuto il contatto con la sua squadra alla vigilia di una gara difficilissima a San Siro con il Milan. Una sfida proibitiva, che poteva far paura, ma non a un uomo come Mihajlovic, che di sfide ne ha dovute affrontare, e ne sta affrontando ancora, ben altre. E i risultati si sono poi visti sul campo, con un pareggio indomito strappato dai felsinei alla più quotata squadra di Pioli.

In un momento in cui avrebbero dovuto essere gli altri a incoraggiarlo, è stato proprio Sinisa a rivolgere parole splendide ai suoi ragazzi, per dargli la forza giusta per poter affrontare a testa alta una delle formazioni in lotta per lo scudetto, riuscendo a portarli a un risultato alla vigilia insperato.

Leggi anche -> Milan: il campione fa una promessa incredibile: “Se vinciamo lo scudetto…”

Lo splendido discorso di Sinisa ai ragazzi del Bologna

Anche stando chiuso in una camera d’ospedale, Mihajlovic ha affermato che sarebbe stato con la testa accanto ai suoi a San Siro. L’allenatore non si sta perdendo un allenamento dei suoi, è sempre in collegamento con il suo staff e ha deciso di non scendere dalla barca anche in questo momento personalmente molto duro.

Striscione Lazio Mihajlovic
Striscione Lazio Mihajlovic (© LaPresse)

Se lui, dalla stanza del Sant’Orsola, non mollerà un centimetro, non c’è motivo per cui la squadra debba smettere di lottare. In questi anni i ragazzi del Bologna ne hanno superate, tante, ne hanno vissute di cotte e di crude, e sono sempre stati meravigliosi. Anche stavolta Sinisa ha chiesto loro di confermare quanto fatto vedere in passato, mostrare al mondo che non c’è niente che possa scalfire il loro spirito, che anche dopo ogni caduta saranno in grado a rialzarsi. Inutile sottolineare come i ragazzi abbiano risposto presente al suo appello.

Andate e giocate“, aveva ordinato il condottiero serbo, con più forza che mai. E loro lo hanno fatto, hanno giocato con coraggio, sfiorando la rete in più occasioni nel primo tempo e difendendo strenuamente il pareggio nella ripresa. Grazie anche alle sue parole, a un discorso straordinario di un uomo che continua a stupire giorno dopo giorno e che, non a caso, ha ottenuto il sostegno di tutto il mondo del calcio (e non solo).