Lewandowski clamoroso: non era mai accaduto al bomber. E ora?

Robert Lewandowski è in scadenza di contratto ed è nel mirino di tutte le più grandi squadre europee: l’allenatore di un top club ha però scelto di non commentare il possibile arrivo alla sua corte dell’attaccante polacco.

537 gol in 739 presenze, di cui 341 in 370 presenze con la maglia del Bayern Monaco. i numeri non mentono: Robert Lewandowski è uno degli attaccanti più forti di tutti i tempi. Bomber implacabile che ha scritto pagine di storia con la maglia dei bavaresi, e ancor prima con quella del Borussia Dortmund, nonostante non abbia mai vinto il Pallone d’Oro, pur meritandolo, resterà per sempre nell’almanacco dei migliori calciatori di tutti i tempi. Eppure, ad oggi è in scadenza di contratto e non si sa ancora dove potrà giocare.

Robert Lewandowski
Robert Lewandowski (© LaPresse)

In Baviera è un idolo assoluto e la gran parte dei tifosi vorrebbe confermarlo. E non potrebbe essere altrimenti, avendo già firmato 47 gol in 41 presenze. Numeri clamorosi che ne fanno un bomber ancora nel pieno della carriera e lontano dal viale del tramonto, nonostante il tempo stia passando rapidamente (è un classe 1988). Di rinnovo però in Germania si parla molto poco, e anzi in molti sono convinti che a fine anno potrebbe essere lasciato andare per far spazio al suo possibile erede, Erling Haaland.

In molti a questo punto si chiedono dove potrebbe andare a giocare. In Italia un calciatore di questo livello resta qualcosa di simile a un sogno, e nulla più, per costi e per curriculum. In Inghilterra piace, ma la gran parte delle big di Premier in attacco non ha grandi urgenze (difficile immaginarlo in squadre come l’Arsenal o il Newcastle, al momento). Strada chiusa verso la Francia. Resta un’ipotesi, molto affascinante, spagnola, anche se il tecnico che potrebbe allenarlo il prossimo anno sembra avere qualche dubbio.

Leggi anche -> Lewandowski dice basta: il bomber rinuncia a un contratto favoloso

Lewa al Barcellona? Xavi frena

La squadra in pole position per il futuro del polacco, ad oggi, sembrerebbe una delle grandi spagnole: il Barcellona. Questo perché il Real è sempre pronto a fare carte false per avere Mbappé, e dal canto suo il Bayern sembrerebbe aver puntato su Haaland, che fino a pochi mesi fa appariva promesso sposo del Barça. Per esclusione, potrebbe dunque essere proprio il polacco il “rimpiazzo” del norvegese nelle strategie di mercato dei catalani. Xavi permettendo.

Xavi Barcellona
Xavi Barcellona (© LaPresse)

Interrogato in conferenza stampa sul possibile arrivo del grandissimo bomber polacco, il tecnico blaugrana non è sembrato infatti entusiasta nel parlare del centravanti. Anzi, a precisa domanda ha voluto sviare con un dribbling clamoroso.

Potrebbe interessarti -> Vlahovic come Lewandowski: la valutazione è da record. Sarà asta

Lewandowski è un grande giocatore, ma non è il momento di parlarne“, ha sentenziato l’allenatore, in maniera piuttosto severa. Una risposta che ha fatto sorgere molti dubbi nei tifosi del Barça: che sia un tipo di calciatore che non piace molto a Xavi? Rispondere non è semplice, ma è probabile che in realtà la freddezza mostrata dal tecnico sia stata frutto solo del momento in cui la domanda è stata posta. Per parlare di mercato, infatti, ci sarà tempo, alla fine di questa stagione tanto difficile per il club catalano.