PSG, Il campione non usa mezzi termini: “Uno dei migliori insieme a Xavi e Iniesta”

Neymar, attaccante brasiliano del PSG, non ha usato giri di parole. Secondo il fuoriclasse carioca, lui è uno dei migliori calciatori in circolazione tra quelli che giocano nel suo ruolo.

La Champions League edizione 2021/22 è finita decisamente prima di quanto in molti avevano pronosticato per il PSG. Secondo diverse persone, la squadra allenata da Mauricio Pochettino era addirittura la favorita per alzare al cielo la Coppa dalle Grande Orecchie. La finale di questa manifestazione poi, tra l’altro, a causa della guerra, si disputerà proprio allo Stade de France di Parigi e quindi proprio nella tana dei Parigini.

Neymar
Neymar (Instagram)

Insomma sembrava tutto perfetto, anche perché il club parigino la scorsa estate era riuscito a portare all’ombra della Tour Eiffel un signore che risponde al nome di Lionel Messi che, tra l’altro, si è anche aggiudicato l’ennesimo Pallone d’Oro.

Un tridente fortissimo formato da La Pulce, Kylian Mbappe e Neymar. A rovinare tutto però ci hanno pensato Karim Benzema e il “suo” Real Madrid nella partita di ritorno degli ottavi di finale di Champions League.

Leggi anche -> Serie A: i tifosi sono stufi e stavolta la protesta non si è fatta attendere…

PSG, Neymar: “È un genio. Uno dei migliori con cui io abbia giocato”

Nella gara di andata avevano avuto la meglio gli undici transalpini con il connazionale Mbappe che aveva segnato il gol decisivo dell’1-0 finale al 94′. Una serata splendida, in cui l’attaccante francese non era stato il solo autore di una grande prestazione.

Neymar
Neymar (Instagram)

Tra i migliori c’era stato anche Marco Verratti. Così nel postpartita Neymar aveva elogiato l’ex Pescara con le seguenti parole. “Già sapevo che Verratti fosse un giocatore eccellente, ma non mi rendevo conto che fosse così spettacolare. È un genio. È uno dei migliori centrocampisti con cui io abbia giocato, insieme a Xavi Hernández e Iniesta“.

D’altronde il giocatore della Nazionale azzurra in quella partita era stato autore di una splendida prova. Aveva completato il 92% dei passaggi effettuati, mantenuto l’8% del possesso palla totale dell’intero match e vinto tre contrasti contribuendo all’importante successo, purtroppo per il PSG ribaltato dal Real Madrid nella gara di ritorno degli ottavi di finale della massima competizione europea.