Che botto ragazzi: esce fuori strada in piena accelerazione! La macchina è distrutta!

È incredibile il botto di questa auto nel corso del Rally WRC di Croazia. Spettacolare l’incidente di questo pilota andato fuori strada in piena accelerazione. La vittima è finita distrutta.

Le gare di rally sono sempre teatro di sfide emozionanti, ma a volte anche di incidenti. In qualche caso i piloti purtroppo finiscono per farsi male.

Adrien Fourmaux
Adrien Fourmaux (Instagram)

Per fortuna questo non accade frequentemente grazie a come sono strutturate le auto, create per resistere ad urti anche molto forti e alle protezioni dei piloti.

Per questi motivi il più delle volte gli incidenti risultano “solo” spettacolari e lasciano a bocca aperta gli appassionati delle corse automobilistiche.

Uno dei più particolari incidenti ha avuto luogo di recente durante la terza prova speciale della prima giornata del WRC Rally disputato in Croazia vicino a Zagabria. Protagonista è stato il protagonista francese Adrien Fourmaux.

In quel momento il pilota si trovava in ottava posizione nella classifica generale. Adrien era al volante della sua Ford Puma ufficiale. Fourmaux stava provando a compiere una rimonta su un percorso non semplice, tra l’altro reso ancor più difficoltoso dalle precipitazioni.

Leggi anche -> Lewandowski: il campione è decisamente più bravo a far gol che a ballare…

Rally WRC di Croazia, il botto incredibile di questa auto: come è ridotta – VIDEO –

La parte di tracciato situata fra Krasic e Vrskovac era una delle più insidiose di quel giorno. Infatti si trovavano delle curve ristrette da compiere rapidamente e in assenza di visuale sull’angolo seguente.

Adrien Fourmaux
Adrien Fourmaux (Instagram)

Adrien, dopo aver fatto ingresso su una curva rapida, ha perso del tutto il controllo e l’auto è “volata” più in là di una siepe finendo dentro un giardino, dentro un orto vicino ai nani da giardino di Biancaneve.

I proprietari della villetta hanno dapprima seguito l’incidente da dentro l’abitazione e poi sono usciti sincerandosi dello stato di salute del pilota e di Alexandre Coria, suo secondo.

I due fortunatamente sono rimasti completamente illesi. Lo stesso invece non si è potuto dire per la Ford Puma, del tutto distrutta e quindi costretta al ritiro, e per il giardino dei padroni della villetta.