Cristiano Ronaldo, ma che hai fatto? La reazione dI cr7 ha un motivo…

Cristiano Ronaldo ha segnato qualche giorno fa, il suo ennesimo gol, ma il gesto che ha fatto, subito dopo averlo siglato, ha fatto discutere molti tifosi. Ecco cosa voleva dire CR7…

Qualche giorno fa Cristiano Ronaldo è andato di nuovo in gol e questo ovviamente, non fa notizia. Il campione portoghese lo ha fatto trasformando un calcio di rigore per il 2-0 del suo Manchester contro il Bretford. Partita che poi, solo per la cronaca, è stata vinta dai Red Devils per 3 a 0.

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo (Instagram)

Come detto, quello al Bretford è stato solo uno, dei tantissimi gol segnati dall’attaccante lusitano, nel corso della sua lunghissima carriera, ricca tra l’altro di numerosissimi successi. Successi ottenuti, sia con le maglie delle squadre di club in cui ha militato, che individuali come i diversi palloni d’oro che il fuoriclasse ha conquistato. Tuttavia la rete in questione ha destato scalpore non tanto per il gol in sé, quanto per il gesto che il giocatore ha compiuto subito dopo.

Infatti a seguito del gol, il numero 24 nella sua stagione, ha portato il pugno sul petto e poi ha indicato il terreno di gioco con un dito. In molti si sono chiesti cosa abbia voluto dire il centravanti con questo suo gesto e la risposta ve la diamo noi…

Leggi anche -> Paulo perché l’Inter? La risposta della Joya alla tifosa, non lascia piu’ dubbi…

Cristiano Ronaldo spiega cosa voleva dire con quel gesto

Sui social network diversi utenti hanno interpretato ciò come l’intenzione da parte del calciatore di voler restare a vestire la maglia dei Red Devils nel corso della prossima stagione rispettando così anche il secondo anno di contratto firmato la scorsa estate.

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo (Instagram)

C’è stato però chi ha notato che il gesto in questione era stato fatto da Ronaldo anche quando militava tra le fila della Juventus poco prima di salutare il club bianconero. Dunque come interpretare il gesto da parte di CR7?

A svelare il mistero e a spiegare tutto è stata la stessa punta che, a seguito di un lungo momento in cui era restato in silenzio, al termine del match è arrivato di fronte alle telecamere e ha affermato poche parole, ma eloquenti. “Io non ho finito…“.

Rangnick invece ha parlato del futuro Ronaldo con queste dichiarazioni. “Per come abbiamo giocato è stato determinante, ha procurato e segnato il rigore, ha fatto molto. E sono convinto che possa fare moltissimo. Ma se resterà o no è una domanda che bisogna porre ad Erik Ten Hag e allo stesso Cristiano Ronaldo“. Sempre per la cronaca invece, nel weekend appena trascorso, lo United ha perso fragorosamente per 4 a 0 contro il Brighton e la sconfitta, ha sancito ufficialmente, l’assenza dei Red Devils, dalla prossima Champions League.