Haaland che beffa per il City! È arrivata l’ufficialità, ma c’è una clausola…

Haaland è un nuovo attaccante del Manchester City: dopo l’accordo è arrivata anche l’ufficialità da parte dei club. Tutto secondo copione, se non fosse per una piccolissima quanto fondamentale clausola…

La telenovela relativa al futuro di Erling Braut Haaland è finalmente giunta a compimento, e con un epilogo alla fine non complicato. Il bomber norvegese ha scelto la sua nuova destinazione tra i vari top club che da tempo lo corteggiavano. Andrà a giocare nel campionato più affascinante del mondo, la Premier, e in una squadra che potrà ambire il prossimo anno a dominare sia in Inghilterra che in Champions. La quadra è stata raggiunta, ma a far tremare i nuovi tifosi è già una clausola a favore del Real Madrid.

Erling Haaland Borussia Dortmund
Erling Haaland (ANSA)

D’altronde, da tempo conosciamo la passione di Haaland per la Spagna. Il bomber ormai ex Borussia Dortmund ha già comprato casa in una località balneare iberica e avrebbe voluto andare subito a giocare in uno dei più grandi club della Liga. Le cose però non sono andate come sperato, e quindi ha optato per un’avventura in Premier, alla corte di Guardiola al Manchester City.

Una soluzione di ripiego? In un certo senso sì. Se di ripiego si può parlare con una squadra che, pur avendo meno blasone del Real, può vantare alcuni dei giocatori più forti del mondo e il più grande tecnico del Ventunesimo secolo. Già svolte le visite mediche, manca solo l’ufficialità, che dovrebbe arrivare entro il fine settimana. Resta solo il mistero relativo appunto alla clausola pro-Real che fa già infuriare il supporter dei Citizen.

Leggi anche -> Borussia, Haaland sempre più lontano: scelto il sostituto

Erling vuole il Real: lo dimostra una clausola assurda

La chiusura dell’affare tra Borussia e City non è stata così complicata. La squadra inglese ha infatti accettato semplicemente di versare nelle casse del club tedesco la clausola rescissoria, peraltro non altissima, stipulata dal compianto Raiola al momento della firma dei contratti. Una clausola che è anche più bassa rispetto ai 75 milioni circolati in queste ore.

Haaland esulta con i tifosi
Haaland esulta con i tifosi (ANSA)

Stando a quanto riferito dall’esperto di mercato Fabrizio Romano, nelle casse tedesche finirà una somma più vicina ai 60 milioni di euro che ai 75. Tanti soldi, certo, ma in controtendenza rispetto ai prezzi attuali del mercato, se pensiamo che, ad esempio, per Victor Osimhen De Laurentiis non ha intenzione di accettare meno di 100 milioni, e che la Juventus stessa ha pagato Vlahovic circa 75-80 milioni.

Potrebbe interessarti -> Haaland ha deciso! Ad un’offerta così, non si può proprio rinunciare…

A far però infuriare i tifosi del City non sono state le cifre dell’affare, quanto una clausola che l’entourage di Haaland avrebbe imposto al club. Si parla di una clausola rescissoria da ben 150 milioni attiva a partire dalla seconda stagione ma esclusivamente pro-Real Madrid. In pratica, il bomber norvegese avrebbe manifestato l’intenzione di rimanere al City minimo due stagioni ma probabilmente non di più, in quanto il suo desiderio resta giocare a breve al Bernabeu. Uno smacco per i tifosi inglesi, che avrebbero gradito essere trattati come un traguardo, più che come un parcheggio di lusso.