Milan, in fibrillazione: un top club ha messo seriamente gli occhi su Leao!

I campioni del Milan non sono in vendita ma non è escluso che se dovessero arrivare delle offerte indecenti, i rossoneri possano anche cedere uno dei fuoriclasse in rosa.

Saranno 2 settimane decisive per le sorti del campionato. Raramente negli ultimi anni la Serie A è stata in bilico come lo è in questo momento. Giunti a due partite dalla conclusione, l’unica certezza che si ha, è che di fatto lo scudetto, finirà comunque a Milano, anche se non si sa su quale “sponda.

Milan
Milan (Instagram)

La squadra di Stefano Pioli, ormai è in testa da diversi turni e da qualche settimana, non ha più nemmeno il timore di venire superata, in partite ancora da giocare. I nerazzurri infatti, hanno dilapidato in 90 minuti, il piccolo vantaggio teorico, che avevano accumulato sui cugini, fallendo l’occasione del sorpasso, nella sciagurata partita giocata al Dall’Ara.

La Beneamata ha inaspettatamente perso quella fatidica gara contro il Bologna, giocando una gara scialba, conclusasi poi con il regalo di Radu a Sansone, che con il suo gol ha di fatto, riconsegnato al Milan, le chiavi del Campionato. Gli ultimi due turni saranno emozionanti e certamente decisivi per assegnare il titolo di campione d’Italia ed ognuno di essi potrebbe risultare decisivo per entrambe le compagini. Tra quindici giorni in ogni caso, si avranno tutti i verdetti, calerà il sipario, su questa stagione 2021/22 e avrà subito inizio, la sessione estiva di calciomercato.

Leggi anche -> Cristiano Ronaldo: non ha dimenticato. Il gesto di CR7 emoziona tutti…

Milan, tra questione rinnovo e possibile cessione del campione. La situazione

Gli uomini mercato dei vari club, già in questo momento, si stanno attivando per cercare di rinforzare le proprie squadre e magari provare a piazzare, qualche giocatore in esubero, per poter far cassa. Soldi che poi i presidenti o i direttori tecnici delle varie squadre, potranno subito reinvestire sul mercato per rinforzare gli organici, oppure potranno utilizzarli per sistemare eventuali passività di bilancio. Colpi in entrata ed eventuali cessioni, la faranno da padrone, ma non è da sottovalutare nemmeno il capitolo rinnovi, che vista la crisi finanziaria, potrebbero risultare molto più importanti, di quanto si possa pensare.

Milan
Milan (Instagram)

In casa rossonera, è proprio su questo argomento, che sta nascendo un vero e proprio caso. Rafael Leao infatti, ha il contratto che scadrà a giugno 2024 e qualche club estero, tra cui un top Club, ha bussato più volte alle porte del Milan, per strappare il giovanissimo fuoriclasse ai rossoneri. Questo non è il solo problema in chiave rinnovo. L’ostacolo principale è rappresentato dalla condanna del TAS che costringerebbe lui e il Lille a risarcire lo Sporting Lisbona, per una cifra pari a venti milioni di euro.

Il rinnovo e lo scoglio della sentenza del TAS

Una volta risolta la questione nelle aule del tribunale, si potrà tornare a parlare di rinnovo ma per ora non si è ancora mosso nulla. Il campioncino lusitano sembrerebbe voler chiedere ai rossoneri, un adeguamento di stipendio,  alzando ulteriormente l’attuale ingaggio dai quattro milioni e mezzo a stagione che percepisce ora. Il Milan vorrebbe trattenerlo ma dovrà comunque fare i conti con i bilanci e malgrado sia attualmente, una delle società più in salute in assoluto, troppe pazzie non possono permettersele nemmeno loro. In caso si arrivasse alla rottura e bisognasse percorrere la strada della cessione, il club meneghino avrebbe deciso di chiedere, almeno settanta milioni di euro. Una somma che in già in passato, sembrava aver offerto il PSG. La squadra parigina ora che sta per perdere Kylian Mbappe, si sarebbe già rifatta viva con la dirigenza milanista, e come tutti sappiamo, se una società come quella parigina si muove con decisione, per comprare un giocatore, difficilmente gli si può dire di no…