L’ex calciatore, come al solito, non le manda a dire e il Milan può esultare!

Siamo ormai arrivati alla stretta finale e tra poco più di 7 giorni, sapremo chi, tra Milan e Inter, vincerà lo scudetto 2021/2022. In questo periodo, i pronostici è difficile che gli addetti ai lavori si sbottoni e facciano pronostici, anche per evittare figuracce che, in un campionato così equilibrato, sono sempre dietro l’angolo; Un ex calciatore invece, come al solito si è messo in gioco in prima persona e, senza peli sulla lingua, ha detto la sua sulla corsa, facendo il suo pronostico…

Non manca molto al termine della lotta serrata tra Milan e Inter per lo scudetto. Quando ormai mancano solo due giornate alla fine del campionato di Serie A, la squadra rossonera si trova in testa a quota 80 punti. Alla sue spalle è posizionata la formazione nerazzurra a sole due lunghezze di distanza.

Milan
Milan (Instagram)

Gli uomini guidati dal tecnico Stefano Pioli scenderanno in campo per le sfide contro l’Atalanta, in casa, e contro il Sassuolo, in trasferta. La compagine allenata da Simone Inzaghi invece per le partite contro il Cagliari, tra le mura amiche dei rossoblù, e contro la Sampdoria, a San Siro.

Prima di questi due match la Beneamata è attesa dalla finale di Coppa Italia, in programma mercoledì prossimo allo stadio Olimpico di Roma, contro la Juventus di Massimiliano Allegri.

Leggi anche -> Milan: scelto il sostituto di Frank Kessie. Il giocatore ha già detto sì

Milan, le parole dell’ex giocatore fanno discutere i tifosi

In questo momento è il Milan, la squadra che appare favorita per diventare campione d’Italia in virtù, non soltanto dei due punti di vantaggio, ma anche dello scontro diretto a proprio favore. L’Inter infatti, per vincere lo scudetto dovrà arrivare almeno un punto avanti ai cugini e anche se la cosa non sembra impossibile, ai rossoneri potranno anche bastare “solo” 4 punti nelle prossime 2 partite.

Milan
Milan (Instagram)

In caso di arrivo in parità infatti, sarebbero comunque questi ultimi, ad aggiudicarsi il titolo di campione d’Italia. Insomma ai rossoneri basterebbero una vittoria e un pareggio negli ultimi due turni per essere certi del successo finale, senza preoccuparsi dei risultati dei nerazzurri. A prescindere da come finirà il campionato, il cammino dei rossoneri in questa seconda parte di stagione è stato maestoso e, complice anche un pizzico di fortuna, la squadra di Pioli ha dimostrato comunque, di essere la squadra più continua di tutte.

Su questo argomento si è espresso senza remore, anche l’ex calciatore Paolo Di Canio, ora commentatore di Sky. L’ex attaccante di Lazio, Juve e West Ham, ha parlato così a Sky Sport. “Il Milan forse non è la squadra più forte nei singoli, ma in questo momento è la squadra migliore – ha sottolineato l’opinionista –. Ci sono pochi giocatori che farebbero i titolari in una squadra europea, che lotta per la Champions, profili come Leao e Theo Hernandez, ma tolti quelli non ne vedo altri“. Quindi il commentatore ha continuato. “Questo evidenzia lo straordinario lavoro fatto ed il merito dell’allenatore e della società di star lottando per vincere il campionato“.