Barcellona, Xavi fa la spesa in Serie A: oltre Kessié, arriva un altro top player

Il nuovo Barcellona di Xavi, sarà molto “italiano”: dopo aver chiuso per Franck Kessié a parametro zero, infatti, l’allenatore spagnolo sta insistendo per strappare a un’altra grande italiana un altro top player assoluto…

Il nuovo “ministro della difesa” nel Barcellona di Xavi parlerà, con tutta probabilità, italiano. Il club catalano ha infatti messo seriamente gli occhi su un altro grande calciatore della nostra Serie A, un top player assoluto, diventato il primo grande obiettivo di mercato per il tecnico spagnolo, alle prese con la missione più delicata, forse, della sua avventura alla guida del Barça: trovare il possibile erede di Piqué. Un erede che è stato individuato in uno dei più forti difensori del nostro campionato.

Xavi, tecnico del Barcellona
Xavi (ANSA)

C’è una cosa che ormai abbiamo capito: i calciatori della nostra Serie A fanno ormai gola ai grandi club soprattutto per questioni economiche. Non è un caso, infatti, che per il centrocampo si siano già accaparrati, a parametro zero, un calciatore come Franck Kessié.

La strategia del Barça in questo momento appare chiara: prendere il meglio sul mercato, ma a costo zero, o quasi. E proprio in quest’ottica si inserirebbe il possibile assalto al grande obiettivo della difesa, che avrebbe già dato il suo consenso per il trasferimento. C’è però un grande problema: un contratto in scadenza non a giugno 2022, ma nel 2023.

Leggi anche -> Incredibile, Messi torna al Barcellona: arrivano due indizi importanti

Il Barça vuole il comandante: Koulibaly sarà blaugrana?

Il calciatore individuato da Xavi come il perfetto sostituto di Piqué è Kalidou Koulibaly. Un difensore, forte, di grande personalità, all’apice della carriera e, probabilmente, anche desideroso di strappare l’ultimo grande contratto della sua vita professionale e di provare una nuova grande avventura dopo otto anni di Napoli.

Kalidou Koulibaly
Kalidou Koulibaly (ANSA)

Stando a quanto riportato da fonti vicine al calciatore, ci sarebbe già stato un contatto tra lui e Xavi in occasione dell’incrocio tra Napoli e Barcellona di Europa League. Il tecnico avrebbe illustrato al difensore senegalese il suo progetto, ottenendo il gradimento da parte del calciatore neo campione d’Africa.

Potrebbe interessarti -> Calciomercato Barcellona: che cessione clamorosa. Un gioiello se ne va…

Dal punto di vista economico non dovrebbero esserci problemi. Il club spagnolo sarebbe disponibile a garantire al calciatore un ingaggio pari, o anche superiore, a quello attualmente percepito in azzurro (6 milioni netti). Resta però un problema: la trattativa con il Napoli.

Barcellona-Koulibaly: c’è l’ostacolo De Laurentiis

De Laurentiis, che pure non ha chiuso a una cessione, declinando ogni responsabilità e dando a Kalidou la possibilità di scelta, ha dichiarato ufficialmente di non essere mai stato contattato dal Barcellona, che peraltro a suo dire non avrebbe fondi economici per poter presentare un’offerta per il difensore, valutato a un anno dalla scadenza non meno di 30 milioni.

Va anche detto che, in ottica di riduzione della spesa per gli ingaggi, al Napoli farebbe comodo liberarsi dell’accordo con il proprio nuovo capitano, in questo momento il calciatore più pagato in assoluto nella rosa azzurra. Anche perché lo stesso entourage di Koulibaly avrebbe già rifiutato di spalmare l’ingaggio su più stagioni.

La situazione è quindi questa: in cuor loro, tutti vorrebbero, esplicitamente o meno, arrivare alla cessione di Koulibaly al Barcellona. Sarebbe la soluzione ideale per le casse azzurre, per le ambizioni blaugrana e probabilmente anche per il futuro del calciatore. Il problema dunque non è di volontà, ma di possibilità meramente economiche. Riuscirà il Barça a trovare i soldi necessari per convincere ADL?