Ibrahimovic, la dedica dopo lo scudetto col Milan e le parole sul suo futuro

Zlatan Ibrahimovic, attaccante svedese del Milan, ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo la vittoria dello scudetto con la squadra rossonera, parlando anche del suo futuro.

Dopo una lotta incredibile, estenuante fino all’ultima giornata, finalmente si può davvero affermare. Il campionato di Serie A ha un nuovo padrone. Si tratta del Milan allenato da tecnico Stefano Pioli.

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (Instagram)

C’è stato dunque un passaggio di testimone tra l’Inter e la squadra rossonera. Infatti la scorsa stagione fu la formazione nerazzurra, allora guidata dal tecnico Antonio Conte, ora sulla panchina del Tottenham, a vincere lo scudetto.

Ora sul tetto della massima competizione italiana è salito il Milan. Un testa a testa che è durato sino alla trentottesima giornata. Alla fine i due punti di vantaggio con cui si erano presentati i rossoneri all’ultimo turno sono bastati per spuntarla contro i cugini nerazzurri allenati da Simone Inzaghi.

Leggi anche -> Caressa-Giulini che lite in diretta tv! Il presidente del Cagliari: “ha fatto un’infamata”

Ibrahimovic, decisione in arrivo sul futuro dell’attaccante del Milan

Il Milan ha vinto per 3-0 sul campo del Sassuolo. Con lo stesso risultato i nerazzurri hanno battuto la Sampdoria di Marco Giampaolo tra le mura amiche di San Siro.

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (Instagram)

Così al triplice fischio finale dell’arbitro al Mapei Stadium è partita la festa con la premiazione e i giocatori rossoneri che hanno alzato al cielo il trofeo conquistato dai campioni d’Italia.

Dopo la vittoria sulla formazione neroverde uno dei leader della squadra rossonera, l’attaccante svedese Zlatan Ibrahimovic ha rilasciato un’intervista ai microfoni di DAZN parlando dello scudetto, che ha dedicato all’agente Mino Raiola, recentemente scomparso, e del suo futuro.

Queste le parole del centravanti, partendo dalla vittoria del massimo campionato italiano. “Lo dedico a Mino Raiola – ha dichiarato -, è il primo trofeo che vinco senza di lui. Lui mi ha spinto a venire qui e salvare il Milan due anni fa. Se questa è stata la mia ultima partita? Mino mi consiglerebbe di giocare altri dieci anni e rubare più soldi. Dipende da come sto, nei prossimi giorni avrò delle risposte. Se riuscirò a star bene, non lo sarà. Operazione? Vediamo cosa succede“.