Maldini spaventa i tifosi del Milan: “Leao ha una clausola. Ibra? So cosa farà…”

Passata l’euforia per lo scudetto, il Milan guarda già al futuro, a partire da quello di due grandi protagonisti della cavalcata tricolore: Leao e Ibrahimovic. Le parole di Maldini sui due attaccanti spaventano i tifosi.

C’è ancora grande euforia ed entusiasmo nell’ambiente Milan per la vittoria di uno scudetto che rimarrà nella storia del club. Si tratta, infatti, di un tricolore diverso dagli altri, arrivato da assoluta outsider e con un progetto di contenimento dei costi che, solitamente, mal si sposa con i risultati sportivi. Pioli, Maldini, Massara e tutti i giocatori sono invece riusciti in un’impresa. E non hanno assolutamente voglia di fermarsi qui. Perché il prossimo anno dovrà essere quello della conferma, e va pianificato con attenzione, a partire dal futuro di due pilastri della squadra: Rafael Leao e Zlatan Ibrahimovic.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (ANSA)

Trascinatore della squadra nei momenti più difficili, a suon di strappi, assist e gol, il portoghese si è consacrato in questa stagione al livello dei più grandi attaccanti europei. Anche per questo il suo futuro in rossonero, per i tifosi, non dovrebbe essere messo in alcun modo in discussione. Tuttavia, le parole di Maldini in un’intervista alla Gazzetta dello Sport lasciano aperto lo spiraglio del dubbio.

Perché è vero che il Milan punta ancora in maniera forte su di lui, ma è altrettanto vero che questo diamante grezzo ha già un cartellino con il prezzo fissato sulla schiena: “Gli abbiamo messo subito una clausola da 150 milioni“. Parole completate da un’altra riflessione piuttosto preoccupante per i tifosi: “Se in futuro il Milan non sarà a livello di Leao o Leao non sarà a livello del Milan, le cose potranno cambiare“.

Il senso è chiaro: le intenzioni sono quelle di andare avanti, ma nel mercato nulla è certo, e molto dipenderà anche dalle offerte che potranno arrivare al giocatore, o dai risultati ottenuti dalla squadra nella prossima stagione. Un discorso semplice e completamente diverso rispetto a quello fatto per un altro campione della rosa rossonera: Zlatan Ibrahimovic.

Leggi anche -> Occhio a sfottere Ibrahimovic: può succederti questo… – VIDEO

Ibrahimovic resta in rossonero? La risposta di Maldini

Inevitabile, dopo una stagione del genere, qualche riflessione su quello che potrà essere il futuro del campione svedese. Quest’anno è stato, infatti, protagonista molto più al di fuori del campo che sul rettangolo di gioco. Per problemi di salute ha giocato pochissimo, e ha potuto dare il suo apporto soprattutto come uomo spogliatoio piuttosto che come leader in campo. Una situazione per lui nuova e non certo piacevole.

Ibrahimovic esulta per lo scudetto
Ibrahimovic esulta per lo scudetto (ANSA)

Dopo l’annuncio di un intervento chirurgico che potrebbe tenerlo ai box per 7-8 mesi ancora è quindi necessaria una riflessione da entrambe le parti. Stando a quanto riferito da Maldini, però, il club avrebbe intenzione di passare la palla totalmente nelle mani di Ibra.

Potrebbe interessarti -> Ibrahimovic, la dedica dopo lo scudetto col Milan e le parole…

Il suo futuro, al contrario di quello di Leao, dipenderà solo ed esclusivamente dalla sua volontà, e verrà deciso tra una quindicina di giorni: “Non vedo problemi nel trovare un accordo. Giocando così poco non è certamente a suo agio. Vedremo cosa succederà“. La sensazione del dirigente è però che Zlatan abbia intenzione di andare avanti.