Bayern Monaco: è ufficiale, Lewandowski se ne va!

Ora è ufficiale: Robert Lewandowski, uno degli attaccanti più prolifici al mondo,  ha chiuso definitivamente la sua avventura con la maglia del Bayern Monaco 

È calato il sipario sulla stagione 2021/22 anche per il Bayern Monaco. Come accade molto spesso e, per la precisione, dal 2012/13, la Bundesliga ha come vincitore sempre un solo club: la squadra bavarese. Per la società si tratta del 32esimo Meisterschale della propria storia.

Bayern Monaco
Bayern Monaco (Instagram)

Per quanto riguarda la stagione 2021/22, il titolo è arrivato con tre giornate di anticipo. Il Bayern è diventato matematicamente campione di Germania al termine della partita vinta contro il Borussia Dortmund per 3-1.

Vincente dunque anche a seguito del cambio di allenatore, con il giovane Julian Nagelsmann alla guida di questa importante formazione. Ora però la stagione 2021/22 è il passato. Il presente è la sessione estiva di calciomercato. Una finestra di contrattazioni che vede gli uomini mercato del Bayern affrontare una situazione non semplice.

Leggi anche -> Tottenham: Conte da il benvenuto a Perisic ma dice addio a un altro big

Bayern Monaco, il top player non lascia spazio a dubbi: “Non ci sono possibilità che resti”

Si tratta del possibile addio di uno dei giocatori più importanti, se non proprio il più importante, della squadra bavarese. Stiamo parlando di Robert Lewandowski. L’attaccante polacco ha il suo contratto in scadenza nel giugno 2023 e ha intenzione di cambiare maglia indossando forse quella del Barcellona. Una notizia confermata dallo stesso Robert che dal ritiro della sua Nazionale non ha usato giri di parole.

Bayern Monaco
Bayern Monaco (Instagram)

Queste le dichiarazioni da parte del centravanti. “La situazione sul mio futuro non mi piace – ha affermato –. La cosa sicura, al momento, è che la mia storia con il Bayern è finita. Non vedo nessuna possibilità di continuare a giocare in questo club, la soluzione migliore per tutti è la cessione“.

Quindi l’attaccante del Bayern ha aggiunto. “Ora vorrei concentrarmi sulla Polonia. Dopo la Nations League avremo tempo per parlare della situazione, ma – ha sottolineato – non ci sono possibilità che io resti al Bayern. È un club serio e spero che non mi tenga bloccato solo perché può farlo grazie al contratto“.