Roberto Mancini, spaventa l’Italia: “Mi manca allenare tutti i giorni”

Roberto Mancini ha riportato l’Italia sul tetto d’Europa dopo 53 anni e lo ha fatto facendo veramente un miracolo. Ora però dopo aver fallito la qualificazione ai prossimi mondiali, qualcosa sembra essersi rotto. Il CT marchigiano, in un intervista rilasciata, dopo la sonora sconfitta rimediata dagli azzurri, nella “Finalissima” giocata mercoledì a Wembley, ha rilasciato dichiarazioni che fanno seriamente preoccupare i tifosi italiani…

L’Italia di Roberto Mancini è passata dalle stelle alle stalle. La vittoria all’Europeo quasi un anno fa e un cammino che sembrava roseo e florido di successi. Invece, con incredibile sorpresa e altrettanta delusione da parte dei tifosi, gli azzurri hanno miseramente steccato la seconda qualificazione consecutiva ai Mondiali di calcio. Un risultato assolutamente negativo, che tuttavia non ha portato scossoni. Il presidente federale Gabriele Gravina è rimasto al suo posto, confermando a sua volta il commissario tecnico Roberto Mancini. Conferme che non hanno portato risultati, perché nelle successive uscite l’Italia ha fatto male.

mancini
Roberto Mancini, le parole che possono cambiare il futuro con l’Italia (Ansa)

Pessima la prova contro l’Argentina nella “Finalissima” tra vincitrice di Europei e Coppa America. L’Argentina ha vinto dominando in lungo e in largo. Una sconfitta pesante, che accende forte il campanello d’allarme. Mancini ha fatto capire che intende rivoluzionare un po’ di cose. Non solo un ricambio generazionale, ma una vera e propria rivoluzione, per l’appunto. Ma soprattutto, nelle parole dell’allenatore si è letta una certa delusione per quanto sta accadendo, e addirittura la sensazione che il ct si sia pentito di non essere andato via.

Italia, la sibillina frase di Mancini sul suo futuro

“Mi manca allenare tutti i giorni”, ha detto in un contesto più ampio della conferenza stampa post Argentina. Eppure sono parole che lasciano il segno, perché fanno capire che il tecnico forse ha la testa altrove. Davvero potrebbe andare via? Intanto guiderà l’Italia in queste partite di giugno in Nations League. Si prospetta un cambio modulo e un innesto di volti nuovi. Vedremo cosa accadrà sabato nella sfida contro la Germania. Ma l’estate potrebbe portare poi a cambiamenti ancora più importanti.

Ciro Immobile Italia
Ciro Immobile con l’Italia (© LaPresse)

Che Mancini davvero stia pensando di mollare tutto e andare via? Magari ricominciando a lavorare in una squadra di club? E’ la domanda che i tifosi si pongono, in attesa di rivedere l’Italia giocare bene e vincere. Si parla dell’Interesse del Paris Saint Germain per lui, e per questo si vocifera di dimissioni. Eppure ha un contratto molto lungo, fino al 2026 a 4 milioni netti a stagione.