Mercato Fiorentina, Commisso scatenato: colpo pazzesco dal Real

Il mercato della Fiorentina s’infiamma: Rocco Commisso vuole regalare un grande bomber a Italiano, e avrebbe individuato il profilo giusto in un calciatore proveniente addirittura dal Real Madrid.

Per il ritorno della Fiorentina in Europa ci vuole un mercato importante, fatto di nomi di primissimo livello. Magari anche con qualche campione d’Europa in carica, perché no. Quella che sta per nascere potrebbe essere la Viola più forte dell’epoca Commisso, e forse anche degli ultimi vent’anni. Il patron italo-americano vuole fare le cose in grande, e per questo avrebbe individuato per Italiano un nuovo bomber in grado di infiammare la piazza.

Rocco Commisso, presidente della Fiorentina
Rocco Commisso (ANSA)

Che la volontà del presidente sia quella di allestire una rosa davvero importante, d’altronde, lo si era intuito già dai nomi e dalle manovre degli scorsi giorni. Ad esempio, perso quasi sicuramente Torreira, che non dovrebbe essere riscattato dall’Arsenal per il costo eccessivo chiesto dai Gunners, la Viola si è subito assicurata un mediano di altrettanto valore come l’austriaco Grillitsch.

Ma è in attacco che Commisso vuole fare il super colpo. Dopo aver rispedito a casa Piatek e aver perso Vlahovic a gennaio, in attesa dell’esplosione definitiva di Cabral, apparso in questi mesi ancora acerbo, il patron ha sondato il terreno per giocatori di primissimo livello. Si era parlato di Luis Suarez, ma per costi e per età non sembrerebbe il profilo ideale. Il vero colpo potrebbe essere un altro, in arrivo addirittura dal Real Madrid. Un affare che non è ancora chiuso, ma che a quanto pare è già stato definito in molti dettagli. E che sta facendo battere forte il cuore di tutti i tifosi.

Leggi anche -> Mercato Fiorentina: i Viola ad un passo dal nuovo attaccante

Il nuovo bomber viola lo manda Ancelotti?

In casa Real Madrid è ben evidente la scritta “lavori in corso”. Dopo aver conquistato uno storico double nel corso dell’ultima stagione, Carlo Ancelotti sta lavorando con il club per sfoltire la rosa, liberandosi dei giocatori fuori dal progetto per far spazio a qualche campione in grado di dare un contributo importante alla sua causa nella prossima difficilissima stagione. Per questo motivo hanno già fatto le valigie Isco, Bale e anche Asensio. Ma è un altro il super top che potrebbe davvero finire a Firenze. Ed è un calciatore che il Real ha pagato solo qualche anno fa addirittura 67 milioni di euro.

Luka Jovic e Samir Handanovic
Luka Jovic e Samir Handanovic (ANSA)

Classe 1997, il bomber in questione è Luka Jovic, uno dei più importanti prospetti serbi degli ultimi anni. Un giocatore di grandissimo talento, che in Germania aveva saputo imporsi con tanti gol e giocate importantissime, ma che in tre anni al Real non è riuscito a ritagliarsi un ruolo da protagonista, e che nell’ultima stagione ha messo a segno un solo gol in appena 15 presenze.

Potrebbe interessarti -> Mercato Fiorentina: Torreira vuole la Viola ma la Viola vuole Torreira?

Non proprio i numeri in grado di accendere le fantasie dei tifosi. Ma la dirigenza viola sa bene che il valore di Jovic non può essere valutato per quanto mostrato al Real, ed è convinta di poter regalare al calciatore una nuova chance per mettere in mostra le sue qualità e tornare il bomber di un tempo. L’affare ha già il benestare di Italiano, e lo stesso campione avrebbe già accettato di buon grado la destinazione, come dimostrato da qualche like arrivato attraverso Instagram a pagine e post riguardanti la Fiorentina. Restano da sciogliere un paio di nodi. E sono nodi economici, ovviamente.

Se l’ingaggio potrebbe rappresentare un problema, ma nemmeno insormontabile, data la volontà del calciatore di vestire la maglia viola e del Real di disfarsene, è la formula a destare più di un grattacapo. Ovviamente la Fiorentina non vorrebbe acquistarlo, e a quanto pare non sarebbe interessata nemmeno a un obbligo o diritto di riscatto. Probabilmente l’affare si farà, ma con la formula del prestito secco, magari con possibilità di rinnovo per due anni, per poi imbastire, eventualmente più in là, una trattativa differente. Una soluzione che, considerando i buoni rapporti tra Real e Viola, come dimostrato dall’affare Odriozola, potrebbe alla fine accontentare tutti.