Premier League: questa volta gli inglesi hanno scelto davvero bene…

La Premier League fa trenta. Il più importante campionato calcistico del mondo festeggia il proprio trentesimo compleanno facendosi un regalo davvero molto azzeccato…

Per la Premier League la prossima stagione, quella 2022/2023, sarà una stagione molto speciale. Tempo di anniversari rotondi per il massimo campionato calcistico inglese, il più amato e seguito al mondo. La stagione che sta per iniziare sarà la numero trenta. In molti ricorderanno, infatti, che la Premier League moderna, per come la conosciamo, è giovanissima, essendo nata solo nel 1992. Un anniversario importante che merita una celebrazione altrettanto speciale: a partire dal pallone, svelato proprio in questi giorni.

Pep Guardiola Premier
Pep Guardiola, tecnico campione in carica in Premier (ANSA)

Prima di scoprire il nuovo splendido pallone, prodotto dalla Nike, vale la pena ricordare cosa rende la Premier il campionato migliore al mondo. Sicuramente la ricchezza, di un altro livello rispetto a ogni altro torneo in Europa. Una ricchezza che consente l’arrivo nei club inglesi dei campioni migliori, con il conseguente innalzamento dello spettacolo.

Ma non sono solo il divertimento sul campo, gli stadi stracolmi e tenuti alla perfezione e l’organizzazione certosina a far la differenza, quanto invece una caratteristica che la rende assolutamente unica: l’equilibrio. Consideriamo un dato molto semplice, guardando i cinque maggiori campionati Europei.

Leggi anche -> Che offerta dalla Premier: un club inglese offre 50 milioni per…

In Italia, dal 1992 a oggi, solo cinque squadre hanno vinto almeno un titolo: Juventus (14), Milan (7), Inter (6), Roma (1), Lazio (1). Anche in Spagna solo cinque squadre: Barcellona (14), Real Madrid (10), Atletico Madrid (3), Valencia (2), Deportivo La Coruna (1). In Germania va leggermente meglio, in teoria, con sei squadre, ma divise in maniera imbarazzante: Bayern Monaco (20), Borussia Dortmund (5), Werder Brema (2), Kaiserslautern (1), Wolfsburg (1), Stoccarda (1).

E la Premier? Sette squadre, ma divise in maniera molto più equa rispetto a quanto avviene negli altri campionati, se si considera che la squadra con più titoli non vince un campionato da dieci anni: Manchester United (13), Manchester City (6), Chelsea (5), Arsenal (3), Liverpool (1), Blackburn (1), Leicester (1). Solo la Francia è riuscita a dimostrare maggiore competitività, almeno prima dell’arrivo dei qatarioti a Parigi, con questa divisione tra dieci squadre: PSG (9), Olympique Lione (7), Monaco (3), Lilla (2), Bordeaux (2), Nantes (2), Olympique Marsiglia (1), Auxerre (1), Montpellier (1), Lens (1). Insomma, se il calcio inglese ha un altro fascino, un motivo c’è…

Il nuovo pallone del campionato inglese

Un anniversario speciale merita un pallone speciale. E questo pallone è stato realizzato dalla Nike, che ha voluto riprendere il disegno dello storico primo pallone, realizzato da Mitre, che presentava un rombo spezzato in oro, blu e rosso con il vecchio logo della Premier.

Il suo nuovo AerowSculpt, basato sul Nike Flight, riprendere proprio i colori del vecchio pallone anni Novanta, ma con delle grosse X ad accompagnare un design, che è al contempo, tradizionale e moderno insieme, proprio come avviene attualmente nel calcio inglese.

Pallone Premier 2022 2023
Pallone Premier 2022 2023 (ANSA)

Un’immagine che ha scatenato l’entusiasmo del popolo di appassionati, che non vedono l’ora di vedere questa sfera contesa dai più grandi campioni al mondo, quelli che militano in squadre come Manchester City, Liverpool, Chelsea e poi delle grandi “decadute” degli ultimi anni, come United, Tottenham, Arsenal e così via. Insomma, lo spettacolo non mancherà per un campionato giovane e ancora capace di evolversi verso un futuro sempre più radioso.