Il portiere dell’Atalanta si scatena e la sua performance è incredibile

Il portiere di proprietà dell’Atalanta, fuori dal campo è letteralmente scatenato. L’estremo difensore di proprietà della Dea stavolta, ha lasciato tutti senza parole

Pierluigi Gollini come tutti sanno, è l’estremo difensore di proprietà dell’Atalanta, che ha giocato nell’ultima stagione in prestito al Tottenham ma forse non proprio tutti conoscono, quella che è la sua grande passione per la musica. Gollini ha già debuttato tempo fa come cantante, e lo fece con il singolo “Rapper con i guanti” che lo stesso estremo difensore,  lanciò nel 2018.

gollini
Il portiere dell’Atalanta si scatena: in questa veste non l’avete mai visto (Ansa)

Adesso, in attesa di conoscere la sua prossima squadra (ma potrebbe rimanere a Bergamo) ci riprova con un’altra canzone. Si chiama “Champions Dream” ed è il suo nuovo brano, scritto in collaborazione con il famoso rapper Vegas Jones. Come ogni vero artista che si rispetti, Gollini ha il suo nome d’arte, che è Gollorius e che richiama al suo cognome. Come è facile intuire, questa sua nuova canzone è autobiografica e parla del suo sport, come fu con la prima.

Il portiere dell’Atalanta è un rapper provetto: la sua canzone

Gollini ama citare il calcio e la sua vita, credendo che questo sport sia una perfetta metafora dell’esistenza di ogni persona. “Giocavo in un blocco e ora in Champions League. Ho vinto la mia sfida con la vita”, ha detto il calciatore. Sia il Tottenham che l’Atalanta hanno toccato grandi competizioni. La canzone vuole essere un’ispirazioni per tanti giovani, soprattutto quelli che hanno perso la capacità di sognare. Parte del video è stato girato al Tottenham Stadium di Londra, dove Gollini è di casa.

gollini
(Ansa)

Il giocatore è felice di questa sua carriera “side”, ma ovviamente lo fa solo per divertimento. Invece, l’aspetto professionale resta quello legato al suo ruolo di portiere. Aspettare di sapere se giocherà nell’Atalanta o se lo cercherà qualche altra squadra. Gli Spurs avevano un diritto di riscatto di 15 milioni di euro, che non hanno esercitato. Per questo il giocatore è tornato alla casa madre, dove – però – rischia di fare il secondo dietro l’argentino Musso.