“Vergogna”: la stagione della Juventus si apre con una protesta clamorosa

La Juventus ha iniziato la stagione del rinnovamento, ma l’ha iniziata nel peggiore dei modi: alcuni tifosi bianconeri, assolutamente delusi dalla politica societaria infatti, hanno appeso fuori dall’Allianz Stadium, alcuni striscioni riportanti frasi palesemente critiche, nei confronti della società…

La stagione della Juventus è cominciata con i primi allenamenti dopo il raduno, ma la tifoseria bianconera è in fermento. Da un lato c’è l’attesa per i prossimi acquisti, in particolare Pogba e Di Maria, in arrivo in queste ore a Torino per le visite mediche e la firma. E non finisce qui, perché l’attesa è tanta anche per le prossime mosse di mercato: il club bianconero guarda in grande e potrebbe piazzare altri colpi di mercato.

tifosi juventus
“Vergogna”: la clamorosa protesta dei tifosi della Juventus (LaPresse)

“Digerite” le partenze di Dybala, Chiellini e Bernardeschi, potrebbe essere de Ligt il prossimo a lasciare. Ma il nome di Koulibaly del Napoli come possibile sostituto stuzzica la fantasia dei supporters bianconeri. Tuttavia, non c’è solo il mercato ad animare queste giornate estive della tifoseria bianconera. Ci sono questioni meno piacevoli che tengono banco. Su tutte quella relativa ai prezzi della campagna abbonamenti. Questa è iniziata, ma sono tante le polemiche. I tifosi hanno protestato vivacemente per i costi delle tessere. Fuori l’Allianz Stadium sono stati esposti degli striscioni che hanno attaccato la società.

Juventus, rabbia dei tifosi per i prezzi degli abbonamenti

“Noi siamo ultras e da ultras ci dovete accettare. Liberi di tifare, liberi di amare… come in tutti gli stadi d’Italia”; “Prima ci cacci poi ti lamenti, risparmia le morali noi non siamo clienti”; “700€ di JuVergona”. Si legge sui drappi. Prezzi giudicati troppo alti, in particolare dai frequentatori delle curve. I costi, infatti, vanno dai 650 a 2.450 euro. Quindi per un posto assicurato in curva servono ben 650 euro, e le varie agevolazioni presentate dalla società non sembrano essere sufficienti a soddisfare i tifosi.

protesta
La protesta dei tifosi bianconeri (Instagram)

La protesta nasce in primis perché i costi degli abbonamenti allo Stadium, nella fattispecie quelli delle curve, sono di fatto doppi, rispetto a quelli che praticano, per gli stessi settori l’ Inter, il Milan ma non solo. I prezzi fissati dalla dirigenza bianconera infatti, sono più alti anche di quelli praticati dalla Roma; In questo ambito rimane di vedere cosa farà il Napoli la cui campagna di abbonamenti non è ancora partita, ma è quasi scontato che per il “Maradona” non si arriverà a cifre simili. E’ proprio questo il motivo per cui, la protesta dei supporters bianconeri è esplosa e potrebbe proseguire ancora a lungo, anche in maniera più importante.