187 gol in due partite, sventato un tentativo di combine. La Federazione: “Una vergogna”

Nel calcio può succedere di tutto, ma assistere a due gare da oltre 90 gol è molto difficile: la Federazione ha scoperto un clamoroso tentativo di combine e ha annullato immediatamente le partite incriminate.

Della serie “proviamoci, ma con sobrietà“. In questi giorni abbiamo assistito in un importante campionato di calcio a un tentativo di combine di quelli che possono facilmente passare inosservati… o forse no? In effetti assistere a quasi 200 gol in circa 180 minuti non capita tutti i giorni. Logico che qualcosa possa sembrare strano. E, infatti, dopo un’attenta ricerca gli ispettori della Federazione hanno scoperto l’accordo tra le due squadre e hanno ovviamente annullato i match, chiedendo anche scusa per questa vicenda dai contorni tragicomici.

Tifosi con cartelloni gol
Tifosi con cartelloni gol (ANSA)

A dar vita a questo tentativo di combine a dir poco evidente sono state due squadre della prima divisione del campionato della Sierra Leone. In particolare, i due match finiti sotto la lente d’ingrandimento degli inquirenti sono stati Gulf FC-Koquima Lebanon, terminata con il punteggio di 91-1, e Kahunla Rangers-Lumbebu United, meno equilibrata, come dimostrato dal netto 95-0.

Manipolazione in atto? Ebbene sì. Chi lo avrebbe mai detto… E pensare che all’intervallo le due partite erano bloccate rispettivamente sul 7-1 e sul 2-0. Nell’intervallo, però, è successo qualcosa di incredibile e le due partite hanno preso la piega che abbiamo visto. Una situazione imbarazzante che in qualche modo era stata percepita anche da uno degli arbitri in campo, che si era infatti rifiutato di proseguire, venendo sostituito da un assistente.

Leggi anche -> Calcio e arbitri: cambiano ancora le regole della VAR

Vergogna in Sierra Leone: cosa è successo

Ma cosa avrebbe motivato una condotta del genere? A quanto pare Rangers e Gulf si erano presentati all’ultima giornata della divisione orientale del campionato al secondo posto in classifica a pari merito. Per decidere il secondo posto si sarebbe contata la differenza reti migliore. Da qui il tentativo maldestro di una combine che è stata però scoperta in maniera rapidissima.

Tifosi Sierra Leone
Tifosi Sierra Leone (ANSA)

Inutile il tentativo di difendersi da parte di tutte le persone coinvolte. La Federazione ha infatti deciso di utilizzare il pugno duro: “Una situazione così imbarazzante non rimarrà impunita, i responsabili verranno consegnati alla commissione anticorruzione“. Una minaccia vera e propria che ha portato il general manager dei Kahunla Rangers a chiedere scusa a tutti.

Potrebbe interessarti -> Svolta nel mondo del calcio: la Federcalcio tedesca cambia le regole

Una vicenda così fosca è destinata quindi a far discutere ancora a lungo. Perché, anche se la squadra sconfitta per 95 a 0 ha affermato di non essere al corrente di nulla, crea quantomeno sospetti il fatto che il tecnico non fosse in panchina per motivi che non sono stati rivelati. Insomma, in quanto si è visto in Sierra Leone non c’è nulla che possa dirsi normale. La speranza è che le sanzioni possano convincere altre squadre a evitare comportamenti del genere in futuro.