Avete idea di cosa può succedere al Maracanà quando un campione lascia?

Il Maracanà di Rio è da sempre considerato uno degli stadi più imponenti del modo, ma avete mai pensato cosa può succedere in uno stadio del genere, quando un campione decide di dare il suo addio al calcio? Credeteci, non si può descrivere… 

Quando si parla dello stadio Maracanà di Rio, si parla di uno degli stadi più grandi ed imponenti del panorama calcistico mondiale. Lo stadio come è risaputo infatti, può contenere quasi ottantamila spettatori e quando capita, che per qualche avvenimento particolare, si accende di passione, chi ci si trova vive emozioni incredibili. Una di queste situazioni, si è verificata solo qualche giorno fa…

Una macchia indelebile ma il Maracanà…

Chi ha una memoria allenata si ricorderà sicuramente quel Brasile-Germania ai mondiali del 2014. Quel 1 a 7 roboante, drammatico e per certi versi ai limiti del grottesco. Quella sera a Belo Horizonte, la nazionale tedesca distrusse calcisticamente e moralmente il Brasile durante quella partita che dai media verrà ribattezzata Mineirazo, sulla falsa riga dell’altrettanto tragicamente famoso Maracanazo del 1950.

Il numero nove di quella nazionale brasiliana guidata da Luis Felipe Scolari era proprio Fred. Un brasiliano atipico, poco dribbling, molta sostanza. Scolari gli aveva affidato l’attacco e la responsabilità dei goal del Brasile. Dopo l’infortunio di Neymar durante i quarti di finale contro la Colombia, qualcosa però in quella squadra smise di funzionare.

Fred Attaccante Brasiliano
Fred esulta dopo un goal con la Fluminense/Eurosport

Ma Frederico Chaves Guedes non è solo Brasile-Germania. Stiamo parlando comunque di un centravanti di tutto rispetto che ha sempre fatto goal, sia nei club sia in nazionale; ben 18 in 39 presenze.

L’Attaccante brasiliano vero e proprio idolo in patria si appresta a salutare ufficialmente tra una settimana

proprio il 3 luglio scorso Fred ha segnato il suo goal numero 199 con la maglia della Fluminense glorioso club di Rio de Janeiro che gioca le sue partite in casa nel mitico Maracanà.

Fred attaccante brasiliano
Fred esulta dopo un goal/Gettyimages

L’attaccante nato nel 1983 ha alle spalle una carriera impreziosita da tanti goal in molti club brasiliani: America Mineiro, Cruzeiro, Atletico Mineiro e Fluminense. La sua carriera ha anche vissuto una parentesi in Europa. Fred ha infatti militato nelle file del Olympique Lione tra il 2005 e il 2009. Decise però di chiudere la sua avventura in Europa per problemi personali.

Tra pochi giorni sempre al Maracanà andrà in scena l’atto finale della carriera di Fred che punterà sicuramente a segnare il suo goal numero 200 con la maglia della Fluminense, per chiudere in gloria la sua carriera.