Ecco perché alla fine, Dybala ha scelto la Roma di Mourinho

Dopo settimane di incertezze, voci di corridoio, telefonate non confermate e attese snervanti, finalmente Dybala ha trovato squadra. Questa mattina è infatti arrivata l’ufficialità. Dybala è un nuovo giocatore della Roma. Sulla trattativa avrà avuto sicuramente peso la perdita di tempo da parte dell’ Inter, l’indecisione del Napoli e la pressione di Josè Mourinho.

Sono state settimane intense, da quando Dybala figurava nella lista dei calciatori disoccupati, tante voci si sono rincorse. Sin dai primi giorni L’Inter sembrava in netto vantaggio sul calciatore argentino, ma poi la mancata cessione di Sanchez e il ritorno di Lukaku hanno fatto si che la pista si raffreddasse fino a farla definitivamente tramontare.

Dopo l’Inter è stata la volta del Napoli. Gli azzurri dopo l’addio di KK hanno subito tentato un approccio ma alla fine sembra che non ci sia mai stato nulla di concreto e da li è cambiato tutto. La Roma infatti, ha colto subito la palla al balzo e dopo aver timidamente osservato, lo svolgersi degli eventi, nella giornata di ieri ha sferrato il colpo decisivo, con Tiago Pinto che è andato direttamente dal calciatore e lo ha convinto ad accettare la proposta giallorossa..

Paulo Dybala
Paulo Dybala con la maglia della Seleccion Argentina/ANSA

L’Offerta della Roma ha convinto la Joya

I Friedkin e Tiago Pinto hanno prima convinto Dybala, con un progetto tecnico decisamente ambizioso e poi con un’offerta economica che il calciatore e il suo entourage hanno giudicato congrua. La cifra finale che la Joya percepirà dalla Roma, compresa di bonus abbastanza semplici da raggiungere, sarà di 6 milioni per tre anni più l’opzione per un quarto anno di contratto.

In questi minuti Paulo Dybala è già sbarcato in Portogallo dove si trova il ritiro della Roma per effettuare le visite mediche. Appena sceso dall’aereo ha dichiarato di essere molto felice della scelta fatta, ed ha rimandato invece a data da destinarsi le dichiarazioni che riguardano la scelta del numero di maglia. Sulla questione della numero 10 Francesco Totti si era già espresso dando il suo personale via libera.

Sicuramente un grosso sforzo per il club romanista, che con questo colpo di mercato si candida ad una stagione da assoluta protagonista. Dybala infatti è un calciatore in grado di poter far fare il tanto atteso salto di qualità alla squadra di Mourinho. 

Decisiva per lo sblocco definitivo della trattativa la telefonata tra Dybala e lo Special One

Jose Mourinho
Lo Special One sulla panchina della Roma /ANSA

Indubbiamente Mourinho sta dimostrando ai tifosi e alla piazza romanista di tenere molto al progetto Roma. In questi giorni di ritiro ha anche  sfoggiato un tatuaggio che raffigura l’Europa League, La Champions e la Conference League (quest’ultima conquistata proprio con i giallorossi). Adesso il suo zampino decisivo nella trattativa che ha portato Dybala alla Roma, pare infatti che in tutta la giornata di ieri il portoghese e l’argentino abbino avuto numerosi contatti, contatti che sono sfociati in una telefonata serale che ha definitivamente convinto Dybala a sposare il progetto della Roma e di Josè Mourinho. Insomma lo Special One sembra voler fare sul serio ed allungare la sua lista di vittorie.

A questo punto i tifosi e gli addetti ai lavori si chiedono che Roma sarà ? sicuramente la campagna acquisti ha regalato una spina dorsale di tutto rispetto con un calciatore come Matic e la riconferma di tutti i big. La ciliegina sulla torta sarebbe quella di riuscire a trattenere Nicolò Zaniolo che con Tammy Abraham e il nuovo acquisto Dybala può formare un trio d’attacco che può proiettare la Roma nella lotta scudetto.