Bayern Monaco: Julian Nagelsmann che attacco alla nostra serie A!

Secondo l’allenatore del Bayern Monaco Julian Nagelsmann il campionato italiano, o meglio i metodi di allenamento che gli allenatori e i tecnici applicano in serie A, non sono abbastanza di alto livello. L’allenatore ha infatti lasciato intendere di non aver trovato De Ligt molto in forma, anche per stessa ammissione del difensore olandese che pare non si sia lasciato molto bene con il suo vecchio club. 

Tra Italiani e Tedeschi la polemica è sempre dietro l’angolo. Ovviamente il campo calcistico non può fare di certo eccezione anzi, se c’è un argomento che attira le polemiche quello è proprio il calcio. Che la serie A non sia più il campionato di riferimento in Europa è una storia che conosciamo tutti molto bene, ma se c’era una cosa di cui ancora andavamo fieri erano proprio i nostri metodi di allenamento fisiche e tattiche.

A provare fare cadere anche questa ennesima certezza è arrivato l’allenatore del Bayern Monaco Julian Nagelsmann, l’allenatore già impegnato per altro a polemizzare con un altro Italiano, l’allenatore del Tottenham Antonio Conte.  Ha trovato il tempo per criticare i metodi di allenamento italiani e in modo più specifico della Juventus.

Nagelsmann
Julian Nagelsmann allenatore dei Bayern Monaco/ANSA

Toni molto forti e dichiarazioni non certo “simpatiche” da parte di Nagelsmann

L’allenatore dei bavaresi ha infatti dichiarato che dopo l’allenamento De Ligt che pare che abbia confessato al suo nuovo allenatore di aver appena finito l’allenamento più duro degli ultimi quattro anni.

Nagelsmann ha rincarato la dose dicendo che quello era un’allenamento normalissimo per gli standard del Bayern Monaco e che ci sarà molto da lavorare con De Ligt visto che in Italia è difficile tenersi in forma.

Da quando ha dato l’addio alla Juventus le polemiche con e su De Ligt non si sono placate

De Ligt
Matthjis De Ligt in azione con la sua nazionale /ANSA

Sembra proprio che il difensore della nazionale Matthjis De Ligt abbia il dente avvelenato con la sua ex squadra, sono di pochi giorni fa alcune dichiarazioni del capitano della Juventus Leonardo Bonucci che si è lasciato andare a dichiarazioni non certo distensive nei confronti dell’olandese.

Bonucci ha infatti detto:” penso che alla base di tutto serva rispetto, il gruppo con cui è stato per tre anni gli è servito per crescere e la società ha investito su di lui. Gli auguro il meglio, però certe frasi dette in Nazionale sono state poco carine. Ne abbiamo parlato dopo le vacanze e lui ha capito. Il Bayern è un grande club ma non è detto che in una squadra top sei destinato a vincere”.

Alla base di queste tensione c’è sicuramente la delusione di De Ligt per il suo rendimento e per il rendimento della Juventus che in questi anni non è stato di certo al top, Nelle intenzioni del Club di Torino Matthjis De Ligt avrebbe dovuto essere il leader della difesa ed il nuovo capitano, sicuramente da entrambe le parti qualcosa non è andata per il verso giusto. Probabilmente le polemiche e le frecciatine non mancheranno per ancora molto tempo.