Juventus sul mercato, scelto il sostituto dell’infortunato Pogba

La Juventus deve fare i conti con il grave infortunio di Paul Pogba e deve tornare sul mercato per sostituire il centrocampista: c’è già il prescelto

Il grande ritorno di Paul Pogba alla Juventus è stato macchiato dal grave infortunio del centrocampista francese. Un problema al ginocchio (lesione del menisco laterale) la cui entità e i tempi di recupero precisi non sono ancora stati stabiliti. Il rischio è che il calciatore dovrà operarsi, con un conseguente stop di circa due mesi. Considerando la sosta per il Mondiale, il recupero potrebbe esserci addirittura a gennaio. Un motivo in più per la Juventus per darsi una smossa sul mercato.

paredes
Juventus sul mercato, scelto il sostituto dell’infortunato Pogba (Ansa)

Il club bianconero già cercava un centrocampista, ma a questo punto l’ingaggio di un nuovo giocatore diventa indispensabile. Il nome che circola è quello di Leandro Paredes del Paris Saint Germain. Vecchio pallino di Allegri e calciatore molto gradito alla Juventus, già da qualche anno. Un regista in grado di fare ordine in mediana e dettare i tempi. Non sarà facile, perché i bianconeri devono cedere Rabiot e forse anche Arthur prima di prendere altri giocatori.

Juventus, grandi manovre a centrocampo: le prossime mosse

E poi c’è la valutazione del Psg, che è molto alta: la richiesta sarebbe di 30 milioni di euri, anche se l’idea di Agnelli è di non spendere più di 20 milioni. La trattativa sarebbe avviata, ma in ogni caso non sembra facile. Allo stesso tempo la Juventus lavora per liberarsi di Rabiot e Arthur, due ingaggi pesanti che sarebbe opportuno tagliare quanto prima. Per il francese, come riporta Sky, ci sarebbero contatti con il Monaco: destinazione gradita al calciatore. Per quanto riguarda Arthur, ad oggi ci sono soltanto sondaggi da parte di club europei, ma anche in questo l’alto ingaggio del giocatore frena.

Adrien Rabiot
Adrien Rabiot (Instagram)

L’argentino Paredes conosce il campionato italiano perché ha giocato a Empoli e a Roma. Poi il passaggio allo Zenit e l’approdo al Paris Saint Germain, col quale ha un contratto che scadrà nel 2024. In questa stagione ha giocato poco: per lui solo 15 presenze in campionato con un gol e due assist. In Champions cinque apparizioni. Poco per un calciatore che vuole il rilancio, e che alla Juventus troverebbe il posto da titolare.