Serie A, quanti errori arbitrali! Ecco chi ha ricevuto più “aiutini”

Siamo ad un passo dall’inizio della nuova stagione di serie A, ma sono in molti a temere che anche questa non sarà scevra da errori legati agli arbitri: la stagione di 2021/22, infatti, è stata ricca di polemiche legate ad errori arbitrali ed alcuni davvero gravi. Sono state molte le squadre che hanno ricevuto dai direttori di gara o dalla Var qualche piccolo favore, ma una su tutte ne ha avuti in maniera particolare…

Sono passati due mesi dalla fine della stagione calcistica di Serie A 2021/22, una delle più controverse degli ultimi anni. Le polemiche, però, non si sono ancora placate. A pochissime settimane dall’inizio del nuovo campionato, c’è ancora chi si chiede come sia possibile che il corso Rocchi-Trentalange ai vertici dell’AIA sia iniziato con un numero di errori così abnorme. Ne abbiamo viste di tutti i colori, e secondo tutti gli esperti c’è una squadra che ha ricevuto molti più “favori” delle altre. E no, stavolta non è la Juventus…

Proteste arbitri Roma
Proteste arbitri Roma (ANSA)

Degli arbitri in questa stagione si sono lamentati tutti, davvero tutti. Dalla stessa Juve, senza alzare troppo i toni, alla Lazio, il Napoli, l’Atalanta. Soprattutto, a gridare allo scandalo sono stati il Milan e la Roma. La formazione rossonera, poi laureatasi campione d’Italia, in effetti ne ha dovuto subire di tutti i tipi almeno fino allo storico errore della gara contro lo Spezia, quello dell’arbitro Serra.

Da lì in avanti, con lo sfogo pubblico di Maldini, le cose sono cambiate, e di fatti la squadra rossonera ha potuto godere anche di qualche piccolo aiutino, come quello di Orsato nella sfida di Napoli, quando il fischietto di Schio non ha decretato un rigore netto per fallo di Tomori su Osimhen. Dettagli, comunque, per una squadra che ha vinto correttamente lo scudetto, nonostante la sua principale rivale sia stata nettamente più aiutata durante tutto l’anno.

Leggi anche -> Mourinho continua la sua guerra contro arbitri e Var, ma non…

La squadra più aiutata dagli arbitri? Spunta una sorpresa

Se si pensa a una classifica degli errori arbitrali dello scorso anno, è inevitabile pensare all’Inter come alla squadra più aiutata in assoluto. In effetti, i nerazzurri sono stati protagonisti del più clamoroso favore del campionato appena terminato, il già storico mancato rigore per fallo di Ranocchia su Belotti. Qualcosa di davvero plateale, non visto dall’arbitro Guida e nemmeno dal var Massa.

Mourinho Roma
Mourinho Roma (ANSA)

Tuttavia, se si entra nel dettaglio dell’analisi di tutti gli errori arbitrali della stagione, effettuata da un team di esperti, il risultato è ben diverso. A quanto pare la squadra più aiutata in assoluto non sarebbe stata quella nerazzurra di Inzaghi, bensì il Venezia. I lagunari avrebbero goduto di ben sei favori arbitrali, che gli avrebbero garantito in totale sei punti in più in classifica. La formazione più penalizzata in assoluto sarebbe invece stata il Torino di Juric, con ben quattro punti mancanti in classifica, frutto di tre episodi contro e uno solo a favore.

Potrebbe interessarti -> Mourinho non è cambiato per niente: torna la teoria del complotto!

Il complotto contro Mourinho

E la Roma di Mourinho? Non è un segreto che la squadra giallorossa sia stata al centro di numerosissimi episodi arbitrali nel corso di questo campionato, e il tecnico portoghese ha più volte alzato la voce, gridando allo scandalo e facendo serpeggiare anche la teoria del complotto, come se qualcuno avesse voluto architettare dall’alto un campionato in grado di tenere i giallorossi fuori dalla Champions. Missione compiuta, almeno sulla carta.

Va detto, però, che un’analisi più approfondita degli episodi porta sì la Roma ad essere la squadra con più errori a sfavore (ben dieci), compensati in parte dai quattro “aiutini” ricevuti. In totale, però, il bilancio di questi errori ha portato a un solo errore in meno in classifica rispetto a quelli che avrebbe meritato sul campo.

Si può parlare di campionato falsato, quindi? Non del tutto. Alla luce delle analisi fatte da più portali, però, c’è solo un solo dato che risalta all’occhio per davvero: nonostante gli errori, la classifica finale ha rispecchiato, quasi in toto, quella che si sarebbe avuta senza fischi sbagliati. Il Milan avrebbe vinto comunque, l’Inter sarebbe stata comunque seconda davanti al Napoli terzo (ma più vicino). E allora tutto è bene quel che finisce bene, con la speranza che la prossima stagione possa essere quella del riscatto anche da parte della squadra arbitrale guidata da Rocchi.