Roma che sfortuna! Dopo Winaldum i giallorossi perdono un altro top player

La Roma seppur soffrendo, sul campo fa il suo dovere e dopo aver battuto la Salernitana, batte anche la Cremonese con il medesimo risultato, ma il problema è un altro; Mourinho infatti in 3 giorni, perde due pezzi da 90 e domenica prossima arriva la Juve…

La Roma c’è e si fa sentire. Dopo due giornate i giallorossi sono una delle uniche tre squadre ad aver fatto bottino pieno in entrambe le partite giocate ma ora dovranno far fronte ad un problema che mai avrebbero potuto immaginare di dover affrontare: in tre giorni i giallorossi hanno perso prima il neo acquisto Winaldum e ieri sera, durante la gara contro i lombardi, hanno perso anche Zaniolo per una lussazione alla spalla. Il nuovo arrivato si è infortunato, durante l’allenamento di domenica mattina durante la partitella in famiglia a seguito di in un contrasto di gioco contro Afena Gyan. Una vera e propria mazzata per la squadra giallorossa e il suo allenatore José Mourinho.

roma
Roma, notizia devastante: il campione appena acquistato già si rompe (Ansa)

L’ infortunio costringerà l’olandese ad un lungo stop, visto che il problema è parso da subito molto serio. L’olandese ha riportato infatti la frattura della tibia e il bollettino medico diramato dalla Roma non lascia spazio a false speranze: “In seguito a un trauma riportato durante la seduta odierna di allenamento – ha scritto il club in un comunicato – Wijnaldum è stato sottoposto in serata ad accertamenti clinici che hanno evidenziato la frattura della tibia destra. Il calciatore sarà sottoposto a ulteriori controlli nei prossimi giorni. 

Roma, dopo Wijnaldum si fa male anche Zaniolo

Una vera e propria mazzata quella legata a Winaldum. Saranno da capire ora quali saranno i reali tempi di recupero, ma è inutile illudersi. Trattandosi di frattura bisognerà attendere non meno di 2-3 mesi per il recupero completo. Da stabilire ancora il modo in cui si vorrà curare l’infortunio. Le ipotesi sono due: la prima riguarda il classico intervento chirurgico, l’altra invece è la terapia conservativa (senza operazione) ma che potrebbe allungare ancora i tempi di recupero. In sostanza con l’intervento chirurgico si fissano dei tempi certi, nell’altra maniera l’incognita è maggiore.

Infortunio serio anche per l’esterno giallorosso

Come se non bastasse poi, durante la gara di ieri sera all’Olimpico, si è fatto male anche Zaniolo e anche nel caso dell’esterno della nazionale, la prima diagnosi non fa certo stare sereni. Sembra infatti che se sarà confermata la diagnosi, Zaniolo potrebbe star fuori almeno 30 giorni.

José Mourinho
José Mourinho (LaPresse)

Tornando all’olandese, le speranze di poter partecipare ai Mondiali in Qatar con la sua nazionale, sono ovviamente ridotte davvero al lumicino