Il discorso di Guardiola clamoroso: ecco cos’è successo dopo

City-Aston Villa, il discorso di Guardiola che ha portato alla vittoria della Premier. La straordinaria rimonta dei Citizens è partita dalle parole dell’allenatore

Pep Guardiola è uno dei migliori allenatori al mondo, e sicuramente tra i più importanti della storia del calcio. Tecnico vincente (ha conquistato praticamente tutto) e che ha sempre presentato un calcio moderno e innovativo, dimostrando di avere anche l’invidiabile dote di sapersi evolvere e adattarsi sia ai tempi che cambiano che alle caratteristiche dei suoi giocatori. Il trionfo della scorsa stagione in Premier League lo ha fatto entrare nella storia: dopo aver vinto il campionato in Spagna e in Germania ci è riuscito anche in Inghilterra.

guardiola
Il discorso di Guardiola che ha fatto vincere la Premier al Manchester City (LaPresse)

Un successo epico, che è rimasto nella storia. A segnare quella stagione fu la grande vittoria del Manchester City contro l’Aston Villa: un successo per 3-2 che segnò la volata dei Citizens verso lo “scudetto”. Fu una partita molto difficile, visto che i Villans andarono in vantaggio e così finì il primo tempo. Poi arrivò perfino il raddoppio ad appena 15 minuti dalla fine, poi la storica e incredibile rimonta prima con Gundogan e poi con Rodrigo.

Guardiola e l’incredibile discorso motivazionale

Sta circolando sui social un bel video, molto evocativo, in cui si vede Guardiola fare questo discorso emozionale negli spogliatoi per spronare la sua squadra a vincere. Il filmato è stato pubblicato dalla tv ufficiale del club. La sorpresa è che Guardiola non rimprovera i suoi giocatori, e non sembra nemmeno arrabbiato. “E’ impossibile pensare alle conseguenze se non vinciamo”, dice Guardiola. E poi aggiunge: “Dobbiamo rimanere positivi fino alla fine. Arriverà il momento in cui potremo fare il gol che ci serve”.

Pep Guardiola City
Pep Guardiola City (LaPresse)

In sostanza Guardiola si concentra soprattutto sugli aspetti mentali della partita. “Lo so che siete sotto pressione perché il risultato è in bilico, anzi direi in pericolo. E’ normale, ma non saremmo arrivati a questo punto se non fossimo i migliori. So che avete le qualità per vincere questa partita. Dobbiamo giocare in modo positivo, la gente si aspetta qualità e noi ne abbiamo a sufficienza”. Poi qualche istruzione tattica e un applauso di incoraggiamento condiviso da tutti i calciatori.