Paul Pogba continua il suo periodo di passione: ancora guai per il bianconero

Il periodo nero di Paul Pogba quest’anno sembra non avere fine. Il centrocampista della Juventus e della nazionale francese infatti, dopo l’infortunio subito nel precampionato, che lo terrà lontano dai campi fino ai Mondiali, ora si trova nei guai anche per altro…

I guai per Paul Pogba quest’anno sembrano non finire mai. Stavolta però potrebbe anche verificarsi una di quelle situazioni in cui, non tutti i mali vengono per nuocere… L’arresto del fratello Mathias infatti, è arrivato a seguito dell’inchiesta per estorsione avviata congiuntamente dalle autorità italiane e francesi insieme, proprio ai danno del fuoriclasse bianconero.

Pogba scommesse.online 14092022 (1)
Paul Pogba (LaPresse)

Assieme al fratello di Pogba, le autorità francesi hanno arrestato anche altre tre persone e una di queste era già in stato di fermo, dal giorno prima.

Arrestato il fratello di Pogba per estorsione ai danni del fuoriclasse bianconero

La vicenda che ha portato all’arresto di Mathias Pogba ha avuto inizio circa sei mesi fa, quando il campione del mondo fu attirato in casa di amici e gli vennero chiesti 13 milioni di euro in cambio di protezione. Il Polpo in quel frangente si rifiutò di pagare e da allora è divenuto vittima di diversi blitz, organizzati dai malviventi a scopo intimidatorio. Blitz che hanno preso il via già quando il campione era ancora a Manchester, ma poi si sono protratti anche dopo che il campione del mondo, aveva cominciato ad allenarsi alla Continassa.

Nell’ultimo incontro con i malviventi, avvenuto nella giornata del 16 luglio, Paul riconobbe tra gli “estorsori” anche il fratello e allora decise di non attendere oltre, finendo con il presentare una denuncia per estorsione alla Procura di Torino. Denuncia che ha portato poi all’apertura di un’indagine preliminare da parte della Procura di Parigi il 3 agosto, diventando un mese dopo, un’indagine giudiziaria. 

Il fratello di Paul: “grandi rivelazioni”

Le accuse del giocatore della Juventus sono rimaste riservate fino a quando il fratello non ha pubblicato online un video promettendo “grandi rivelazioni” sul Polpo, mettendo in mezzo anche la sua procuratrice Rafaela Pimenta e l’asso del Paris Saint-Germain Kylian Mbappé, vittima secondo di lui di un fattucchiere. In merito alla vicenda in questione, l’avvocato del fuoriclasse francese, aveva fatto sapere che Mathias a suo modo di vedere, sarebbe stato “totalmente estraneo” ai fatti, e anche lo stesso Paul, a parziale discolpa del fratello, aveva affermato che Mathias era stato messo “sotto pressione” da parte di terzi che volevano a loro volta estorcergli denaro.