Massaggiatori maldestri: che danni che fanno alcune volte!

Ci sono professionalità e professionalità, e in questo caso ci sono massaggiatori e massaggiatori. In un video diventato virale sui social vediamo quello che è incredibilmente accaduto, durante una partita di un campionato europeo…

Il mondo del calcio, con il trascorrere del tempo, ha richiesto personalità sempre più specializzate e in grado di offrire competenze mirate. Negli anni le grandi società, quelle blasonate, si sono “organizzate” con staff sempre più numerosi, creando addirittura interi team di scouting sia interni che esterni alla propria nazione, dando, da un lato, man forte ai settori giovanili, cercando sempre di scovare o formare talenti “in casa propria”, ma anche provando a pescare all’estero il classico “colpo da 90”.

Massaggiatori
Massaggiatori nel calcio, professionalità sempre più all’avanguardia: ma non è sempre così – scommesse.online

Il caso Brighton, rappresenta, ad esempio, una delle poche società al mondo che ogni anno raggiunge introiti di milioni grazie alle plusvalenze dei propri gioielli, prima svezzati e poi ceduti alle grandi.

Massaggiatori, dirigenti accompagnatori, mental coach, match analyst, addetti all’arbitro: sono tante le figure che ruotano attorno ad una squadra di calcio

Sono arrivate figure, nel calcio, come il match analyst o come il mental coach, professionalità che solo pochi anni fa erano totalmente inesistenti: nel contempo, però, chiunque voglia fare “sport ad alti livelli” sa bene che, al di là delle evoluzioni professionali, non si può fare a meno, ieri come oggi, “della mano calda” di un massaggiatore.

Impossibile rinunciare a un uomo esperto che interviene in campo, a soccorrere i propri giocatori durante gli infortuni, e che soprattutto con la sua esperienza, con le sue conoscenze, vive lo spogliatoio sette giorni su sette, affrontando i piccoli e i grandi problemi muscolari degli atleti.

La giornata storta di due massaggiatori tedeschi

Tutto questo accade in moltissimi sport ed è chiaro che la competenza di un massaggiatore è indispensabile: stiamo parlando di professionisti-fisioterapisti, che negli anni hanno affinato i propri studi specifici, che non sanno cosa sia l’improvvisazione e che lavorano di supporto con lo staff medico. I muscoli per loro non hanno segreti!.

Massaggiatori nel calcio
Il massaggiatore che entra in campo e combina disastri? Ecco cosa è accaduto – scommesse.online

La storia del calcio ci ha insegnato di massaggiatori che hanno saputo fare la differenza, spesso elevando all’ennesima potenza le qualità di un atleta o sostenendolo nei momenti difficili con interventi mirati che hanno attenuato l’entità dei suoi infortuni. Possiamo forse dimenticare gli anni d’oro del Napoli di Maradona e la figura di un certo Salvatore Carmando? Il “piccolo grande Salvatore”, come lo chiamava Diego, salernitano, oggi 79enne, ha trascorso una vita a prendersi cura dei muscoli del Dio del Calcio.

Sul web impazzano immagini di cose del genere

Il web, però, con ironia e anche con un pizzico di cinismo, ci racconta che non tutte le società possono contare su professionisti del genere. E’ anche vero che gli errori e le giornate storte possono capitare a chiunque e che il web mette a nudo il minimo errore che prima magari rimaneva celato nel chiuso di uno spogliatoio, ma in rete impazza un video dove, durante Bochum-Dortmund giocata lo scorso 28 agosto, e finita per la cronaca 1-1, ci sono ben due massaggiatori e non uno, decisamente impacciati e poco avvezzi con il loro “mestiere”.

C’è poco da ridere guardando il filmato: il massaggiatore del Bochum, che deve soccorrere in campo un suo giocatore, scivola e lo colpisce addirittura con il piede in pieno viso, mentre quello del Dortmund addirittura, cadendo, provoca un infortunio al calciatore Rafael Guerreiro. Sembra di essere nel film Le Comiche con Pozzetto e Villaggio: fa sorridere il fatto che tutto questo sia accaduto nella stessa partita, ma siamo certi che i due calciatori “travolti” dalla foga dei loro massaggiatori, hanno avuto davvero poco di cui divertirsi. Ecco il video che racconta tutto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Bundesliga (@bundesliga)

Impostazioni privacy