L’ex bianconero non delude: subito in gol nella gara d’esordio

E’ stato velocissimo l’ex bianconero, nel lasciare subito il segno. L’attaccante si è ambientato alla grande, nella sua nuova squadra e all’esordio ha subito fatto centro.

Il calciomercato è fatto di scommesse e non solo in entrata e l’ex bianconero lo sapeva bene, quando ha accettato la sua nuova destinazione. Le squadre sanno che quando si cede un calciatore, che magari non ha reso al meglio (vedi De Ketelaere), si rischia di vederlo esplodere altrove, ma è un rischio che a volte si deve correre e le società lo sanno bene. A volte poi, ci sono le mosse di mercato che si devono fare per forza; gli addii dolorosi come quelli di calciatori di cui si conoscono già le potenzialità, ma che per un discorso di “salute societaria” devono partire, per forza, anche perchè si sa che in questo sport, conta anche avere i conti a posto…

Arriva e segna, rimpianto bianconero
Subito in gol: l’ex bianconero ha segnato subito il suo primo gol (scommesse.online)

Il presidente dell’Udinese, Giampaolo Pozzo, non avrà ascoltato quello dei tifosi e tantomeno il suo, quando è arrivata un’offerta troppo conveniente dalla Premier League per una scoperta dei friulani, Beto, che oggi si sa già essere un ottimo attaccante. 22 gol in due anni per lui, ma era già giunta l’ora dell’addio.

Fantallenatori gelati: l’addio dell’ex bianconero è una grande perdita

Secondo Transfermarkt, l’attaccante fu prelevato per 15 milioni dalla Portimonense per poi essere ceduto due estati dopo a ben 25 milioni. I friulani hanno già trattenuto Lazar Samardzic e sono riusciti a far rinnovare la stellina, Simone Pafundi ed un terzo sacrificio forse non era proprio possibile. A non alleviare il dispiacere dei tifosi dell’Udinese però c’è l’ultima notizia proprio sul venticinquenne.

Anche i fantallenatori italiani si saranno uniti al dispiacere dei bianconeri per la partenza dell’ottimo portoghese, visto che quest’ultimo è andato a giocare all’estero. A scegliere il classe ’98 per migliorare le proprie sorti è stato infatti un club di Premier League che gioca a Liverpool, l’Everton. Ebbene, sembra che dalla dirigenza abbiano già motivo di benedire quei 25 milioni di euro spesi per la punta portoghese.

Beto in gol in 45' con l'Everton
Norberto Bercique Gomes Betuncal, detto Beto (scommesse.online – Ansa foto)

Pronti…via, Beto va subito in gol

Pronti via e Beto ha fatto gol. Era la sua primissima partita in campo inglese ed anche se l’avversario non era sicuramente uno di quelli a cinque stelle, i Toffees erano già in difficoltà. In una gara della Carabao EFL Cup, al 45′ si trovavano sotto di un gol sul campo del Doncaster.

L’intuizione di mister Dyche è facile come non mai: far entrare Beto. Che al 73′ pareggiava i conti facendo da apripista con la sua rete alla vittoria finale poi raggiunta all’88’. Proprio un gol alla Beto il suo. Lancio dalla metà campo, il portoghese brucia in corsa il difensore e con un tocco batte il portiere. Un bel modo per farsi conoscere da tutti anche in Inghilterra, una rete dopo soli 28 minuti giocati.

Impostazioni privacy