Serie A, quando saper perdere è un’utopia: si ricomincia con le scenate di Mou

Siamo solo alla terza giornata di serie A 23/24 eppure siamo gia‘ di fronte ad un film gia‘ visto: protagonista come al solito, José Mourinho…

Cara serie A e cari arbitri, ci siamo appena ritrovati eppure siamo gia’ alle solite… Neanche il tempo di scaldare realmente i motori che già siamo di fronte all’ennesima scenata di José Mourinho. Certo, non lo avrà di certo programmato, ma purtroppo e’ gia’ cosi’. Probabilmente nemmeno lui poteva sapere che già alla terza giornata, sarebbe arrivato un arbitraggio che lo avrebbe contrariato, ma lo stesso portoghese non fa niente per provare a cambiare i suoi atteggiamenti (non ci riferiamo solo alle proteste)…

Mourinho, ennesima sceneggiata in serie A
La serie A e José Mourinho (scommesse.online – Ansa foto)

Sicuramente a caldo non è lui l’unico allenatore a protestare e farsi ammonire o espellere. Appena rientrato da una squalifica però, lo Special One ci è praticamente cascato di nuovo. Il problema, come detto, non è solo quanto ed in che modo il portoghese protesti con arbitro e quarto uomo ogni volta, ma che stia iniziando di mancare di rispetto anche a qualcun altro.

Arbitri di serie A: riecco il Mourinho furioso

Ai giornalisti, tanto per fare un esempio. Infatti, dopo la gara di venerdì sera tra Roma e Milan, Mou ha ben pensato di non andare in conferenza stampa, non partecipare al post gara e neanche, come è suo solito fare, di mandare un suo collaboratore e far valere le proprie ragioni. Ecco cosa sta iniziando a non andar più bene per l’intero movimento. Gli uomini della stampa sono allo stadio per fare il loro lavoro proprio come l’allenatore che però spesso non si presenta e non fornisce interviste.

Cosa che tra l’altro non piace neanche agli appassionati che ovviamente vorrebbero sentire le voci dei protagonisti dopo le gare. Sicuramente tutti noi se ci siamo ritrovati almeno una volta in un campo di calcio, sappiamo cosa voglia dire farsi prendere dal nervosismo per un presunto errore arbitrale, ma qui parliamo di professionisti e certamente le tv non saranno contente di pagare anche dei diritti per i post gara che invece qui non vengono rispettati. Insomma, i comportamenti dello Special One iniziano davvero a non piacere a molti.

Mourinho deluso dall'arbitraggio
Arbitraggio Roma-Milan, Mou su tutte le furie (scommesse.online – Ansa foto)

Serie A: e’ questo l’episodio incrominato… 

Se Mourinho ce l’avesse con l’arbitro del match, Rapuano, per la totalità della gara disputata, ora non è ancora chiaro. L’unico a presentarsi ai microfoni del dopopartita è stato il centrocampista italiano, Bryan Cristante, che si è limitato a dire: “Mourinho era arrabbiato alla fine? Siamo tutti arrabbiati quando si perde”.

Facile però immaginare che ciò che abbia scatenato le ire dell’ex Inter sia il rigore assegnato al 9′ per un fallo su Loftus-Cheek. C’è da interpretare la volontarietà di Rui Patricio che alza una gamba da terra, di colpire l’avversario o meno. Ad ogni modo il portiere affossa l’inglese e dopo la chiamata al VAR di Irrati, l’arbitro decide per il penalty. Giusto o no, Mourinho sembra non essere ancora cambiato.

Impostazioni privacy