Clamoroso: il Milan finisce sotto inchiesta

Il match giocato tra Milan e Roma lo scorso primo settembre ha creato non pochi problemi alla squadra rossonera che ora è finita sotto inchiesta…

La partita tra Milan e Roma giocata venerdì scorso alle 20:45, è stato una gara molto tesa sotto tutti i punti di vista. La partita infatti per entrambe le squadre rapprenta ormai da diversi anni, una sorta di derby di secondo piano. Questo forse per la rivalità tra le due tifoseria che si è acuita a seguito dell’uccisione di un tifoso giallorosso, ormai diversi decenni fa, che ha portato le due opposte fazioni letteralmente ad odiarsi.

Tornando alla gara di venerdì, solo per la cronaca, ad aggiudicarsi la contesa è stata la squadra ospite, che ha battuto i giallorossi di Mourinho per 2 a 1, grazie ai gol di Giroud e Leao. Anche stavolta ovviamente, non sono mancati episodi di inciviltà tra le tifoserie e questo, come detto, era ampiamente premeditato. Il problema stavolta, ha riguardato quello che è avvenuto tra i giocatori e non direttamente tra quelli del Milan e della Roma.

Cosa hanno combinato i calciatori del Milan?

I giocatori del Milan infatti, durante il trasferimento in aeroporto hanno assunto dei comportamenti decisamente poco ortodossi verso un’altra tifoseria, ma malgrado ci fosse la gara contro la Roma, non era con loro che ce l’avevano i rossoneri. Bersagli dei cori intonati dagli uomini di Pioli  sono stati incredibilmente i calciatori bianconeri e i loro tifosi.

cori anti Juve (Ansa) Scommesse.online
L’esultanza del Milan ad un gol (ANSA)

Il procuratore Chinè vuole fare luce sulla situazione

In alcuni video pubblicati sui social appaiono Rafa Leao, Adli, Theo Hernandez e Chukwueze che intonano canzoni anti Juve e lo fanno senza nascondersi minimamente. Questo gesto potrebbe costare molto caro alla squadra del Milan. Il procuratore Federale Chinè infatti ha deciso di vederci chiaro e così ha aperto un’inchiesta. Il coro incriminato, che tra l’altro è tra i più usati, quando le squadre giocano contro i bianconeri recita la frase: ”Gobbo Juventino”. Questo coro a dir la verità non viene intonato solo dagli ultras rossoneri, ma anche da molte altre tofoserie. Il coro da stadio riprende, ovviamente in chiave parodica, la famosissima canzone dei Ricchi e Poveri intitolata “Sarà perché ti amo”. Il coretto recita un ritornello di questo tipo: “Che confusione, sarà perché tifiamo, è un’emozione che sale piano piano, stringimi forte e stammi più vicino,è chi non salta è un gobbo juventino”.

 

Il coro dei calciatori del Milan finisce sul tavolo della procura federale

Questo coro, come già detto, non è la prima volta che viene intonato dalle tifoserie legate alle squadre che giocano contro la Juventus ed è molto famosa anche sui social, tanto che spesso viene intonata, in chiave goliardica, anche da ragazzi che con il tifo organizzato hanno poco a che fare.

E’ vero che la tifoseria del Milan così come quelle di molte altre squadre, hanno come abitudine quella di “sfottere” i propri avversari, cantando questa canzone a San Siro, dopo averla modulata in base agli avversari, ma la cosa cambia molto quando ad intonarla sono dei tesserati. Vediamo comunque come evolverà la situazione, visto che non era la prima volta che si assisteva a sfottò del genere…

Impostazioni privacy